rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
ViviVenezia

Opinioni

ViviVenezia

A cura di Gianluca Anoè

Le maschere più belle, Rugantino: origine, nome e alcune curiosità

Rugantino è personaggio tipico del teatro popolare romanesco.

Scopri tutte le maschere più famose

Storia

Il suo nome prende origine dal termine "ruganza" ovvero arroganza: nasce come caricatura di gendarmi, anche se qualcuno lo colloca già nel "Miles gloriosus", ed evolve in personaggio "scomodo" ma decisamente più bonario. Secondo alcuni critici la sua figura rappresenta l'evoluzione dei capitani sbruffoni della Commedia dell'arte, facendo poi il suo ingresso sulle scene nel Settecento. A consacrare definitivamente la maschera è la celebre commedia musicale, con protagonista dell'eccellenza Nino Manfredi.

Caratterisitche

L'arroganza da cui prende il nome ne è il tratto più evidente: sbruffone (oggi diremo bullo) ma dal cuore tenero e, in fondo, pavido, rappresenta il classico sbruffone "tanto fumo e niente arrosto", sempre pronto ad attaccarbrighe ma codardo quando si tratta di agire. Si esprime in dialetto romanesco.

Costume

Il costume di Rugantino comprende un cappello da gendarme, il frac rosso, il panciotto e i calzoni rossi. Alla tipica divisa del gendarme che presenta tutte quelle caratteristiche, sono da ggiungersi le calze bianche a strisce orizzontali.

Curiosità

Il suo atteggiamento tipicamente sfrontato rappresenta il popolo romano che orgogliosamente già a partire dal 1848 ha voluto dedicargli il nome di giornali e riviste.

Fonte: treccani.it; filastrocche.it; carnevalemaschere.com

Si parla di

Le maschere più belle, Rugantino: origine, nome e alcune curiosità

VeneziaToday è in caricamento