Ristrutturazione bagno: tempistiche, costi e detrazioni

Ecco qualche consiglio su come muoversi per un restyling totale del proprio bagno di casa

Ristrutturazione bagno: tutto ciò che bisogna sapere

Il bagno è una delle stanza di casa in cui dedicare tempo a se stessi e alla cura della propria persona e averne uno non solo funzionale ma che rispecchi anche il proprio stile è fondamentale. Con il passare degli anni anche un ambiente realizzato con i migliori materiali può essere soggetto a usura e, allo stesso tempo, con il cambiare delle mode, possiamo non trovarci più a nostro agio con un design demodé. Cosa fare dunque per dare un tocco di novità a un bagno che manifesta i segni del tempo? Basta ristrutturarlo e renderlo al passo con i tempi da tutti i punti di vista. Spesso c'è il timore che si trati di un'operazione troppo lunga e dispendiosa ma non è così, basta sapere come muoversi per risparmiare tempo e denaro senza rinunciare a funzionalità e stile. Scopriamo insieme come fare.

RISTRUTTURAZIONE BAGNO: LE TEMPISTICHE Quando pensiamo di ristrutturare il bagno la cosa che ci spaventa di più è la convinzione che ci vorranno settimane prima di vedere i lavori conclusi. Se ci affidiamo ad una ditta seria e se ordiniamo i materiali in anticipo di sicuro i tempi si dimezzeranno. In generale stabilire l’esatta durata della ristrutturazione non è semplice, molto dipende dalla grandezza del bagno e dai lavori che vogliamo eseguire. In media il rifacimento totale di un bagno di piccole dimensioni non va oltre una settimana, per quelli più grandi, i tempi si dilatano fino ad un paio di settimane.

I COSTI DI UN BAGNO NUOVO Come per le tempistiche, anche i costi sono variabili e non può essere fatta una stima universale. A far lievitare il prezzo influiscono molti fattori. Le dimensioni, le finiture e i sanitari hanno senza dubbio un ruolo centrale. Più il bagno è grande più i costi aumentano, lo stesso discorso vale se preferiamo finiture ricercate o sanitari su misura. Se vogliamo realizzare un restyling totale, cambiando piastrelle e pavimenti, il costo finale sarà più alto rispetto al semplice rinnovo degli accessori. Se decidiamo di ristrutturare il bagno rifacendo tubature e impianti, ma preferiamo conservare gli arredi, il prezzo si riduce sensibilmente. Un altro fattore da non sottovalutare è l’accessibilità. Se l’appartamento si trova al piano terra con affaccio sul cortile gli interventi sono più facili, se invece si trova nei piani alti in un palazzo senza ascensore trasportare il materiale diventa più difficile, quindi il preventivo della ditta potrebbe aumentare. In linea generale il costo del rifacimento completo di un bagno si aggira tra i 3000 e i 7000 euro, ma è possibile risparmiare riutilizzando i vecchi arredi e scegliendo finiture belle ma economiche.

DETRAZIONI FISCALI 2019 Un incentivo per iniziare lavori di ristrutturazione del proprio bagno è senza dubbio la possibilità di usufruire di detrazioni fiscali. Fino al 31 dicembre 2019 è possibile godere di agevolazioni per la ristrutturazione del bagno fino al 50% di quanto è stato speso e che può essere recuperato in 10 anni come Irpef. La spesa massima è pari a 96.000€. Per usufruire degli incentivi deve essere una manutenzione straordinaria. Sempre fino al 31 dicembre 2019 si può ottenere il bonus mobili durante la ristrutturazione del bagno: questa agevolazione è pari al 50% di quanto speso per i mobili. La detrazione vale sempre e solo nel momento in cui si realizza la manutenzione straordinaria.

A CHI RIVOLGERSI A VENEZIA

Righetto Ristrutturazioni,  Via Rampa Cavalcavia, 26/A
Gem Restauri, Via Antonio da Mestre, 47
ZA.BO.SO., Via Antonio Baldissera, 13

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le migliori app per fare videochiamate di gruppo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento