Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
cibo

Apre un ristorante di alta cucina dentro lo storico Palazzo della Borsa di Venezia

Si chiama Palais Royal e c’è anche a Parigi. Lo guida uno chef di origine greca che porta una commistione di cucine europee nel cuore della Venezia storica

Prima l’apertura dell’ambiziosa struttura, con camere e già due attività di ristorazione, il cocktail bar Nolinski collocato al primo piano, in una saletta-libreria che custodisce 4000 libri diversi, nonché Il Caffè al piano terra, con un menu all-day per gli ospiti e per gli esterni in salsa veneziana e internazionale insieme, adesso arriva l’annunciato ristorante che punta altissimo, probabilmente a bissare i riconoscimenti che già ha la stessa insegna a Parigi.

Dall’hotel di Venezia, al Palais Royal

La vista di una parte del ristorante a Venezia

Facendo un po’ di chiarezza tra nomi e date: l’Hotel Nolinksi di Venezia, a due passi da Piazza San Marco, ha aperto il 30 giugno 2023, con una proprietà francese con base a Parigi, Evok Collection, che gestisce diversi marchi di ospitalità. Uno di questi è proprio l'hotel Nolinski, già attivo a Parigi così come il ristorante Palais Royal, premiato con due stelle Michelin (due strutture diverse). All’apertura veneziana dell'hotel gli ospiti possono provare sia le camere che il caffè e il cocktail bar. Il ristorante deve aprire nel gennaio 2024, poi l’apertura viene rimandata, ed eccoci arrivati al 17 aprile 2024, proprio durante l’opening della Biennale d’arte veneziana, uno dei più importanti eventi sul mondo dell’arte in Italia ma assolutamente capace di attrarre un pubblico internazionale.

Cosa si mangerà nel nuovo ristorante dell’hotel Nolinski di Venezia

La proposta gastronomica viene curata dall’executive chef Philip Chronopoulos, nato ad Atene ma formatosi professionalmente in Francia. Dal 2015 è lo chef del ristorante Palais Royal di Parigi, dal 2022 ha aggiunto una seconda stella ai suoi riconoscimenti, e adesso si avvia a guidare anche questa nuova, attesa insegna che rinverdirà il portafoglio dell’alta ristorazione veneziana. Il menu, viene anticipato, sarà in realtà concentrato su una rivisitazione della cucina italiana, senza dimenticare il legame con i piatti veneziani. Per esempio il fegato alla veneziana, i carciofi e i frutti di mare. Si noteranno inoltre le radici greche dello chef, ma anche la sua comprovata esperienza nelle cucine francesi. Il menu presentato prevede due percorsi a degustazione: Palais Royal, in 7 portate a 265€, e poi da Atene a Venezia, in 9 portate a 295€. 

Il ristorante dentro l’anfiteatro, la vecchia sala del consiglio

L’indirizzo di lusso si è installato nella vecchia sede della Borsa di Venezia, dopo un travagliato processo di conversione dell’edificio (ne abbiamo parlato qui). Il ristorante, nello specifico, prende forma in un ambiente abbastanza unico nel suo genere. Si tratta infatti dell’ex sala del Consiglio, con una trentina di coperti, divanetti e tavoli rotondi, che ha la forma di un anfiteatro, dominata dal rosso veneziano. L’arredamento, progettato dal duo di creativi Le Coadic & Scotto, vuole valorizzare in modo intelligente l’imponente architettura del corridoio e i lampadari degli Anni ’50, visto che l’edificio distilla pillole di storia da ogni parte.

Lo chef Philip Chronopoulos del ristorante Palais Royal di Venezia

Nolinski Venezia
Leggi il contenuto integrale su CiboToday

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

VeneziaToday è in caricamento