rotate-mobile
Cronaca Tessera / Viale Galileo Galilei

Volotea festeggia il proprio 10milionesimo passeggero a Venezia: "Viaggerà gratis a vita"

La cerimonia giovedì all'aeroporto Marco Polo di Venezia, alla presenza della dirigenza della compagnia iberica e dell'assessore Simone Venturini. Un regalo che ha il sapore della libertà

Sorride mentre gli scattano le foto di rito. Sorride e non potrebbe essere altrimenti. Perché lui, Pierre Droneau, viaggerà gratis a vita. Un sogno che si avvera. Anzi, questo non è nemmeno un sogno, perché alzi la mano chi può immaginarsi a un certo punto un colpo di fortuna del genere. E' accaduto giovedì all'aeroporto Marco Polo di Venezia, dove un giovane ha trovato ad attenderlo non solo i controlli di sicurezza dello scalo lagunare, ma anche l'assessore Simone Venturini e la dirigenza di Volotea, compagnia iberica, per festeggiare il 10milionesimo passeggero.

Come regalo, il vincitore potrà viaggiare senza pagare un euro in lungo e in largo sui velivoli Volotea assieme a un accompagnatore. Un'opportunità di cui certo mai si stancherà. Ecco il motivo di tanti sorrisi nella zona della pista dell'aeroporto, dove sono spuntati due grandi numeri: un "1" e uno "0" che tradotti in parole significano la libertà assoluta di viaggiare ovunque e di scorprire il mondo. Non male.

Ma non è finita qui: se Pierre Droneau riuscirà a visitare tutte le destinazioni in cui la low cost opera, potrà regalare lo stesso premio anche ad un’altra persona a sua scelta. Ad accogliere il vincitore, in partenza da Venezia su un volo Volotea diretto a Nantes, erano presenti Carlos Muñoz, presidente e fondatore di Volotea, Enrico Marchi, presidente di Save, e Simone Venturini, assessore alla Coesione sociale e allo Sviluppo economico del Comune. I festeggiamenti sono stati anche l’occasione per fare il punto sugli importanti successi ottenuti dal vettore a livello locale: lo scorso anno, infatti, sono stati circa 681.500 i passeggeri che hanno scelto Volotea per i loro spostamenti da e per il capoluogo veneto.
 
“Tagliare il traguardo dei 10 milioni di passeggeri qui al Marco Polo è la riprova della perfetta sinergia che si è instaurata nel corso degli anni tra Volotea e la città di Venezia, dove abbiamo deciso di aprire la nostra prima base ormai 5 anni fa – afferma Muñoz -. Ci siamo impegnati sin dall’avvio del nostro primo volo per costruire con i cittadini veneti un rapporto forte e resistente, che sta dando ottimi frutti.”
 
Per il 2017 il vettore punta a rafforzare ulteriormente la sua presenza a Venezia, continuando ad investire sul territorio.
“Incrementeremo del 6% il volume di rotte disponibili dallo scalo, scendendo in pista con 34 collegamenti, 9 domestici e 25 verso l’estero – continua Muñoz -. Venezia si riconferma quindi come il primo aeroporto nel nostro network per numero di destinazioni raggiungibili e per volume di voli in vendita, poco più di 6.900, pari ad un’offerta totale di oltre 875.000 posti”.
 
Numeri e successi che premiano la strategia del vettore di offrire collegamenti tra centri di medie e piccole dimensioni, solitamente poco valorizzati dalle altre compagnie aeree. “In questi anni, crediamo di essere riusciti a costruire un network di rotte capace di soddisfare le esigenze dei nostri viaggiatori – prosegue Muñoz –. Siamo entusiasti del successo e dell’accoglienza che i passeggeri veneti ci hanno riservato e ci auguriamo di poter festeggiare presto insieme a loro nuovi traguardi”.
 
Il vettore ha deciso, infine, di schierarsi in prima linea insieme al Comune di Venezia per salvaguardare il patrimonio artistico e culturale della città, annunciando mesi fa il restauro della balconata di Palazzo Ducale affacciata su Piazzetta San Marco
. “In primavera partiranno i lavori di restauro del balcone – conclude Muñoz – e non vediamo l’ora di vedere ritornare all’antico splendore uno dei simboli della città. È il nostro modo speciale per ringraziare tutti coloro che, volo dopo volo, hanno dimostrato di apprezzare i nostri collegamenti sempre comodi, diretti e veloci.”
 
“Ci fa particolare piacere che Volotea celebri al Marco Polo il nuovo traguardo di 10milioni di passeggeri trasportati dall’inizio della sua operatività, perché è proprio a Venezia che, cinque anni fa, è decollato il progetto lungimirante di questa low cost a cui abbiamo creduto fin dall’inizio e la cui intuizione fondamentale fu quella di volare su città che fino a quel momento non erano collegate con linee dirette – afferma Enrico Marchi, presidente di Save - In così pochi anni, Volotea è arrivata ad essere il terzo vettore a Venezia per numero di passeggeri trasportati e la prima compagnia per numero di destinazioni raggiungibili, con solide prospettive di scalare ulteriormente la graduatoria.”
 
"10 milioni di passeggeri rappresentano un traguardo estremamente importante ed è giusto che anche l'amministrazione comunale si unisca nella celebrazioni di questo traguardo targato Volotea – commenta Simone Venturini –. L'aeroporto Marco Polo e le compagnie aeree basate a Venezia rappresentano un motore di sviluppo eccezionale per la nostra area metropolitana. Essere collegati con l'Europa e con il mondo è motivo di crescita economica, commerciale, culturale e turistica. Grazie a Volotea per aver scommesso sulle potenzialità territorio e per aver voluto stringere un forte legame con la nostra città e con il nostro straordinario patrimonio artistico e monumentale."
 
Con Volotea è possibile raggiungere da Venezia 34 destinazioni: 9 in Italia – Alghero, Bari, Brindisi, Cagliari, Catania, Lampedusa, Olbia, Palermo e Pantelleria - e 25 all’estero. Bordeaux, Marsiglia, Nantes e Tolosa in Francia, Alicante, Asturie, Bilbao, Palma di Maiorca, Santander e Malaga (novità 2017) in Spagna. Da non dimenticare poi i voli verso Spalato, Dubrovnik in Croazia, Atene, Corfù, Creta, Cefalonia (novità 2017), Kos, Mykonos, Preveza Lefkada, Rodi, Samos, Santorini, Skiathos e Zante in Grecia e infine Praga nella Repubblica Ceca.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volotea festeggia il proprio 10milionesimo passeggero a Venezia: "Viaggerà gratis a vita"

VeneziaToday è in caricamento