Ricoverata all'Angelo per abuso di cocaina ed eroina: ha solo 16 anni

I genitori della giovane tossicodipendente sono stati convocati dalla polizia. Per la ragazza sarà necessario un periodo di disintossicazione

Un malessere che durava da tempo, per questo ha deciso di farsi aiutare. Come riporta il Gazzettino, una 16enne si è fatta accompagnare al pronto soccorso dell'Angelo da un'amica maggiorenne, poco dopo cena, per un torpore che non accennava a scomparire. La ragazzina, ai medici, ha dovuto dire la verità: da qualche tempo si faceva di cocaina, sniffandola, e di eroina, fumandola. In un passaggio dalle droghe leggere a quelle pesanti che è sempre più diffuso tra i giovanissimi.

I sanitari hanno segnalato la situazione alla polizia, intervenuta con una volante, che si è incaricata di contattare subito i genitori della tossicodipendente. La situazione della giovane non sarebbe troppo preoccupante, tuttavia è necessario un periodo di cure, per giungere ad una completa disintossicazione, sia fisica sia psicologica. Gli adolescenti, infatti, usano stupefacenti per integrarsi in gruppi di persone più grandi, oppure per ricercare delle certezze che non sono in grado di trovare in nessun altro luogo o persona.

Il rapporto tra giovani e la droga sta diventando sempre pià morboso, ragion per cui le forze dell'ordine, d'accordo con dirigenti ed insegnanti, stanno intensificando i controlli negli istituti scolastici, per prevenire o porre fine allo spaccio di allucinogeni tra i più giovani. Nelle scuole medie e superiori. E poi campagne di sensibilizzazione, ispezioni a sorpresa, impiego di cani antidroga, il tutto per "dire basta" ad una moda deleteria e pericolosissima per la salute.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento