menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Difende l'amica in discoteca, lo aspettano fuori per riempirlo di botte: all'ospedale

È la disavventura passata da un 18enne di Camponogara, nel Padovano per trascorrere il fine settimana con gli amici. Picchiato, ha perso i sensi. Fermati i due aggressori

È stato ricoverato per due giorni all'ospedale di Dolo, trasportato in codice giallo dopo essere stato massacrato di botte da due coetanei. Come riporta la Nuova, è la disavventura patita da un 18enne di Camponogara, a cui l'unica cosa che passava per la testa sabato sera era quella di divertirsi, dopo una settimana passata tra i banchi.

Ha difeso l'amica

La disavventura in un locale del Padovano. Il giovane si trovava con alcuni amici in disco, e la sua unica colpa sarebbe stata quella di mettersi in mezzo tra un ragazzo ed una sua amica, per altro fidanzata. "La stava molestando da inizio serata", ha spiegato il giovane. E quindi ha fatto quello che avrebbe fatto, con ogni probabilità, la maggior parte degli amici. Il 18enne avrebbe chiesto a più riprese di lasciare stare la ragazza, poi l'incubo nel parcheggio, dove un gruppetto di giovani lo avrebbe attorniato: prima un pugno in faccia, poi un calcio, sempre dritto in volto.

Fuga breve

L'hanno picchiato, lasciandolo privo di sensi, poi sono fuggiti. In due. Ma gli aggressori non hanno avuto la sorte che speravano, e sono stati bloccati poco dopo dagli uomini della sicurezza della discoteca. Poi l'arrivo delle forze dell'ordine: i militari dell'Arma hanno preso i dati ai due aggressori, fintanto che il malcapitato veniva trasportato al pronto soccorso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento