rotate-mobile
Cronaca

Tagli per due milioni e mezzo ai dipendenti comunali: forse lo sciopero

Dopo la decisione del sindaco un'assemblea in via Palazzo e l'organizzazione della protesta sindacale per lunedì 9 e giovedì 12 luglio: "In caso di rottura in arrivo altre forme di mobilitazione"

 

Sindacati confederali e autonomi tutti uniti dopo la notizia della decisione del sindaco di Venezia di tagliare 2 milioni e 400mila euro destinati al lavoro dei dipendenti comunali. Questa manovra, assieme ai tagli previsti dalla spending review appena approvata dal governo Monti, rischia di essere indigesta a molti.
 
Venerdì 6 un migliaio di lavoratori coinvolti dai tagli ha presidiato dalle 11 alle 13 la sala consiliare di via Palazzo a Mestre. Il prossimo appuntamento è per lunedì 9, alle 15, per presidiare il consiglio comunale che si terrà sempre nella sede di Mestre. Giovedì 12 luglio è inoltre prevista un'assemblea a Venezia per organizzare una protesta sindacale contro la manovra e la spending review. A giudicare dalle dichiarazioni della rappresentanza sidacale non si esclude nemmeno lo sciopero: "Questo è il primo pacchetto delle iniziative a difesa del salario di tutti i dipendenti" e "in caso di mancato accoglimento delle richieste dei lavoratori, si riserveranno altre forme di mobilitazione".
 
All'assemblea di venerdì 6 luglio Sebastiano Beraldo (Rsu) ha commentato: "Il Comune si trova in gravi difficoltà di bilancio, a causa di una cattiva gestione della spesa e ad un aumento continuo dell’indebitamento. Ora Ca’ Farsetti intende tagliare due milioni e 400 mila dal fondo del personale, una decisione che può portare come conseguenza un’inaccettabile riduzione dei salari e degli occupati. I tagli, comunque, sembrano non riguardare i dirigenti che hanno gli stipendi più alti. A tutto questo rispondiamo che non lasceremo che si tocchi un euro dagli stipendi e che non permetteremo che nessuno perda il posto".
 
Sul banco anche la possibilità che salti il rpemio produzione per i dipendenti, normalmente previsto per luglio. Una buona notizia però arriva dal segretario della Funzione pubblica della Cgil, Sergio Chiloiro, che ha comunicato che da giovedì sera l’amministrazione ha assunto a tempo indeterminato 34 precari, un dato che però il sindacalista ha "Appreso per caso. Non c’è stata una comunicazione ufficiale del Comune". 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tagli per due milioni e mezzo ai dipendenti comunali: forse lo sciopero

VeneziaToday è in caricamento