menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

398 giorni in carcere da innocente, ora gli spettano 23mila euro

Un 53enne di Cavarzere ha passato più di un anno in cella con l'accusa di spaccio di sostanze stupefacenti. È innocente ed ora riceverà un indennizzo

398 giorni in cella da innocente, è accaduto ad un uomo di Cavarzere. Come riporta Il Gazzettino, il 53enne è stato rinchiuso in gattabuia nell'ottobre 2008 fino al novembre dell'anno successivo, e tutto ciò senza che lui fosse colpevole.

Era il 28 ottobre 2008 quando i carabinieri, nell'ambito di un'operazione finalizzata a sgominare una banda di neofascisti veneti accusati di aver costituito un’associazione dedita al traffico di stupefacenti, i Ros arrestarono A.V. con l'accusa d'avere un ruolo centrale nello spaccio nel territorio del rodigino.

In appello però il 53enne fu assolto ed ora la Corte d'Appello ha liquidato l'uomo per l'ingiusta detenzione. 58 euro al giorno per 398 giorni, è questa la cifra che il collegio presieduto da Daniela Perdibon ha pattuito come indennizzo per l'uomo. Un totale di 23mila euro per più di un anno di ingiusta detenzione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento