Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Menù tradizionale di Capodanno: 260 chili di pesce sequestrati

Vongole veraci, branzini, trote e sogliole occultati dietro ad altre cassette di prodotto regolarmente etichettato. L'operazione della guardia di finanza di Venezia. Tre multe per migliaia di euro

Le cassette sequestrate

Vongole veraci, branzini, trote e sogliole: 260 chili di pesce, tutto pronto per i menù di Capodanno. Tutto sequestrato dalla guardia di finanza di Venezia, in occasione di un’intensificazione dei controlli sull’autotrasporto di merci. I prodotti erano privi di etichettatura e di tracciabilità, viaggiavano su una vettura senza la coibentazione necessaria per la corretta conservazione, ed erano stati nascosti dietro ad altre cassette di pesce regolarmente etichettate. 

Le multe

Tre persone di origine cinese sono state multate dai finanzieri della compagnia di Chioggia, con sanzioni per diverse migliaia di euro. Dalla documentazione trovata nel corso dei controlli, e dalle dichiarazioni dei trasgressori, è stato appurato che le partite sequestrate erano destinate alla commercializzazione a Chioggia e Casalserugo (Padova). Tutti i prodotti sequestrati sono stati messi a disposizione delle autorità sanitarie per i successivi accertamenti. Dall’inizio dell’anno i finanzieri della compagnia di Chioggia hanno sottoposto a sequestro circa 5 tonnellate di pesce fresco per mancanza di informazioni sulla tracciabilità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Menù tradizionale di Capodanno: 260 chili di pesce sequestrati

VeneziaToday è in caricamento