Cronaca

Edilizia, verde, sicurezza idraulica: 43 milioni per la manutenzione di Venezia e terraferma

Tra gli interventi eliminazione di barriere architettoniche e investimenti su Forte Marghera e sui musei. Brugnaro: "Non opere faraoniche, ma attenzione alle necessità dei cittadini"

Via libera nell'ultima riunione di giunta, il 29 dicembre, a oltre 43 milioni di euro destinati a lavori pubblici nell'intera città di Venezia, sia nel centro storico che nelle isole e terraferma. Interventi sia diffusi che puntuali che riguarderanno sistemazioni e ristrutturazioni di alloggi destinati all’edilizia residenziale, manutenzione del verde pubblico, eliminazione di barriere architettoniche, sistemazione ed efficientamento della rete idraulica e fognaria, installazione di impianti antincendio e di gestione territoriale. Un totale di 27 delibere per un valore di oltre 25,6 milioni riservati al centro storico e isole e altri 17,8 per Mestre e terraferma.

"Opere vicine alle necessità dei veneziani"

"Questi investimenti - commenta il sindaco Luigi Brugnaro - si vanno ad aggiungere ai 20,5 milioni già deliberati nella precedente sessione di giunta. Non ci sono grandi interventi, ma centinaia di azioni che attueremo in città perché questa amministrazione non è impegnata a realizzare opere faraoniche, ma vuole dedicare risorse alla sistemazione delle piccole cose, quelle più vicine e sentite dai cittadini". Per l'assessora ai Lavori pubblici, Francesca Zaccariotto, si tratta di delibere che dimostrano "attenzione a scuole, edifici pubblici, sottoservizi, cimiteri e viabilità. Ci impegniamo a costruire una città più accogliente e qualitativamente migliore dal punto di vista di strutture e di servizi. Voglio fare un doveroso ringraziamento a tutti coloro che in questo 2017 hanno lavorato sodo per produrre, in tutti gli ambiti dei lavori pubblici, i progetti, con i relativi impegni di spesa, che permettano non solo la programmazione, ma anche la realizzazione dei lavori utili e indispensabili per la città. Ci auguriamo - conclude - un 2018 ricco di cantieri e opportunità di lavoro per le nostre imprese".

Lista dettagliata degli interventi

Gli interventi

Alla ristrutturazione degli alloggi pubblici sono dedicati 2,6 milioni su tutto il territorio comunale; 4,8 milioni per interventi su verde pubblico e scoperti scolastici, 2 milioni per l'eliminazione delle barriere architettoniche in particolare sui ponti veneziani, con rampe in alcuni casi mobili e in altri fisse; per lo scavo rii in umido e ripristino fondamenta sono previsti 3,5 milioni; 5 milioni vanno a Forte Marghera per la realizzazione di reti fognarie, acquedotto, elettricità, illuminazione e riscaldamento nel Ridotto centrale e nella cinta esterna; 6,5 milioni per i musei, in particolare palazzo Ducale e l'impianto anti incendio al Correr; 2,8 milioni per la rete acque meteoriche in terraferma, 3 milioni per la gestione territoriale; 74.500 euro per il cimitero di San Michele, 500mila euro per il sistema impianto biologico ingresso PIF Fusina, 2,2 milioni per la rete anti incendio ai Giardini Reali, 2,5 milioni per l'impianto di depurazione Lido-Fusina, 8 milioni per l'impianto idrovoro e la vasca di accumulo in via Torino a Mestre.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Edilizia, verde, sicurezza idraulica: 43 milioni per la manutenzione di Venezia e terraferma

VeneziaToday è in caricamento