menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Venezia, individuati 70 lavoratori irregolari

Sono stati in tutto 41 i datori di lavoro sanzionati in centro storico nel primo semestre del 2019

Settanta irregolari, 37 dei quali totalmente in nero. Sono i numeri emersi dai controlli dei primi sei mesi del 2019 effettuati dalla guardia di finanza lagunare a contrasto del lavoro sommerso nel centro storico di Venezia. I datori di lavoro sanzionati dal 1° Nucleo metropolitano sono stati 41, per un ammontare complessivo di sanzioni pari a 115mila euro. La maggior parte delle quali pagate in via immediata dai trasgressori.

Sospensione dell'attività

In 6 casi è stata applicata la sospensione immediata dell’attività imprenditoriale, essendo state rilevate criticità incidenti anche sulla sicurezza sul lavoro. Le irregolarità sono state riscontrate in varie tipologie di esercizi collegati all’indotto turistico della città vecchia: negozi di souvenir, ambulanti, ma anche alberghi, bed&breakfast, bar, ristoranti e agenzie di viaggio. I lavoratori “in nero” o irregolari individuati erano tanto di nazionalità italiana che straniera, specie bengalese, cinese e coreana. In buona parte dei casi scoperti, i lavoratori in nero sono stati poi regolarizzati e, quindi, assunti ufficialmente dai datori di lavoro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento