A Cavallino-Treporti si scommette sulle “vacanze sicure”

Una raccolta fondi che coinvolgerà turisti e residenti per l'acquisto di un defibrillatore professionale da destinare ai volontari del soccorso

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Una raccolta di fondi, che coinvolgerà i turisti e gli abitanti di Cavallino-Treporti, con l'obiettivo di finanziare l'acquisto di un defibrillatore professionale da destinare all'ambulanza dei Volontari del Soccorso. E' quanto prevede il progetto «Cavallino Vacanze Sicure», promosso dalla Fondazione Terra d'Acqua Onlus insieme ad Assocamping. L'iniziativa è stata presentata presso la sede di Assocamping in via Fausta e coinvolgerà tutti i 28 campeggi associati.

 

"La missione della Fondazione Terra d'Acqua è quella di radicare sul territorio la cultura del dono. Un obiettivo non facile, ma sotto questo punto di vista il territorio su cui operiamo è ricco di potenzialità, in particolare proprio il litorale con la sua straordinaria quantità di turisti - spiega Paolo Rizzante, presidente della Fondazione Terra d'Acqua - Abbiamo quindi coinvolto Assocamping, che ha accolto con entusiasmo la proposta e, in appena due mesi, il progetto ha potuto avere già il suo start up. Grazie ad Assocamping, abbiamo individuato i Volontari del Soccorso come destinatari di tutto il ricavato di questa raccolta". Il progetto "Cavallino Vacanze Sicure" si affianca e si collega all'iniziativa "Jesolo Spiaggia Etica", lanciata lo scorso anno insieme agli albergatori jesolani.

 

A Cavallino-Treporti l'iniziativa sarà attuata con il posizionamento di una serie di box per la raccolta fondi nei campeggi aderenti, ma anche in alcuni luoghi simbolici del litorale e in occasione di eventi molto frequentati come le feste delle contrade. Per rendere identificabile l'iniziativa sono stati realizzati dei totem e stampati migliaia di volantini in tre diverse lingue. "Quando ci è stata prospettata questa possibilità, l'abbiamo accolta subito positivamente - commenta Armando Ballarin, presidente di Assocamping - Per il turismo la sicurezza è uno dei fattori più importanti. Mediamente nei nostri campeggi ci sono 70 mila turisti. Assicurare ai nostri ospiti una vacanza sicura è di grande importanza e di questo a Cavallino-Treporti dobbiamo ringraziare i Volontari del Soccorso. Vogliamo coinvolgere i turisti per fargli conoscere lo sforzo che la località compie, attraverso i volontari, per assicurare loro una vacanza sicura".

 

L'intero ricavato della raccolta servirà ad acquistare un defibrillatore professionale da consegnare ai Volontari del Soccorso. "Lo scorso anno, grazie anche all'impegno di Assocamping, abbiamo già acquistato Lucas 2, un massaggiatore cardiaco esterno che fa tutto da solo sul paziente in arresto cardiaco. Siamo la prima associazione nel Nord Italia a utilizzare questa struttura" spiega Giannino Targhetta, presidente dei Volontari del Soccorso. Qualche numero sull'attività dei volontari: nel triennio 2009- 2011 i volontari hanno risposto a una media di circa 1.300 chiamate di soccorso all'anno. Nel dettaglio: sono state 1.255 nel 2009, 1.285 nel 2010, 1.284 nel 2011.

Torna su
VeneziaToday è in caricamento