Cronaca

A Chioggia le portalettere sono telematiche

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Il lavoro del portalettere non è più soltanto maschile. Sono sempre più infatti, le signore e le ragazze che ogni giorno consegnano lettere, raccomandate e pacchi a cittadini ed imprese, anche a Chioggia. Un'attività nuova per le donne, come nuovi sono i servizi offerti da Poste Italiane, oltre alla "tradizionale" consegna della corrispondenza.

In occasione della Giornata Internazionale della Donna, le portalettere ed il personale femminile addetto ai servizi postali a Chioggia racconteranno la propria esperienza di lavoro e presenteranno i nuovi servizi "Poste Italiane Per Te". Saranno presenti, oltre alle portalettere, la responsabile del Centro di Distribuzione Silvia Malengo e l'assessore alle Pari Opportunità del Comune di Chioggia Silvia Vianello.

L'evento si terrà domani, venerdì 7 marzo 2014 alle ore 11.00, nella sede di via della Stazione 53 a Chioggia.

I nuovi servizi del "postino telematico" consentono di ricevere a domicilio anche servizi postali e finanziari tradizionalmente offerti dagli uffici postali. L'uso dei terminali mobili permette ai portalettere di automatizzare attività finora svolte manualmente e di ampliare le opportunità offerte ai cittadini. I portalettere sono muniti anche di POS e possono erogare servizi come il pagamento dei bollettini e delle spedizioni in contrassegno tramite Postamat o Postepay e anche effettuare ricariche telefoniche o della carta Postepay.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Chioggia le portalettere sono telematiche

VeneziaToday è in caricamento