Cronaca

Rifiuti, San Donà: aumentati del 68% abbandoni e conferimenti impropri

Il bilancio della polizia locale: i furbetti scoperti grazie alle telecamere

(archivio)

Sono 199 le persone che nell'anno appena trascorso sono state sorprese nell'abbandono o nel conferimento improprio di rifiuti a San Donà. A rivelarlo, il bilancio annuale della polizia locale, che spiega come l'utilizzo delle telecamere ambientali abbia permesso di incastrare un numero così alto dei cosiddetti "furbetti" dei rifiuti nel 2020. 

Il bilncio delle attività è stato redatto in occasione della celebrazione del patrono San Sebastiano, in un anno che ha visto impegnate per il rispetto delle norme anti Covid 378 pattuglie con 971 persone che hanno controllato 590 veicoli e 1.222 esercizi commerciali, elevando 61 multe e denunciando 13 persone.

Alto anche il numero dei verbali per la violazione dei limiti di velocità: 2.486. Altre 571 multe sono scattate per infrazioni semaforiche, 57 per mancata revisione e 99 per mancanza di assicurazione. Sono 24, poi, le sanzioni per uso di cellulare alla guida e 19 quelle per guida in stato di ebbrezza o sotto l'effetto di droghe. Infine, sono stati decurtati 593 punti dalle patenti. «Il personale di Polizia Locale è in prima linea in tutta questa fase di emergenza, e continua un’attività quotidiana di controllo e prevenzione, impegnandosi sempre per la sicurezza di tutti - ha commentato il sindaco di San Donà, Andrea Cereser -. L’amministrazione sta lavorando per rafforzare questo fondamentale servizio, che nel 2020 ha visto tre nuovi assunti» .

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, San Donà: aumentati del 68% abbandoni e conferimenti impropri

VeneziaToday è in caricamento