Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Abusi edilizi in laguna, la Finanza scova e denuncia dodici persone

Capanni, negozi, cantieri e rimesse inesistenti per la legge: seconda operazione delle Fiamme Gialle a Mestre, Tessera, Punta Sabbioni, Cavallino-Treporti ed alcuni canali del comune di Venezia

La stazione navale della guardia di finanza di Venezia ha denunciato dodici persone per abusi edilizi, paesaggistici, occupazione abusiva di aree demaniali e scarichi in laguna non autorizzati. Il provvedimento è stato preso dopo il controllo dei finanzieri a cantieri navali, rimessaggi di imbarcazioni, darsene ed attività commerciali varie insistenti su aree demaniali marittime presenti in alcune zone sensibili della laguna veneta: Mestre, Tessera, Punta Sabbioni, Cavallino-Treporti ed alcuni canali del comune di Venezia.

Le dodici persone denunciate si aggiungono ad altre otto persone già denuciate nei mesi scorsi nell'ambito della stessa operazione. Sono stati sequestrati complessivamente 11mila e 500 metri quadrati di aree abusivamente destinate a fini diversi da quelli previsti dai piani regolatori comunali, dieci immobili abusivi per oltre mille metri quadri di aree demaniali abusivamente occupate. Sono in corso le procedure per il recupero dei canoni demaniali non versati, quantificabili in diverse decine di migliaia di euro. Sono stati inoltre avviati i controlli fiscali connessi al diverso utilizzo degli immobili e delle aree, sia private che demaniali con particolare riferimento al mancato od irregolare pagamento dell'Ici.

(Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusi edilizi in laguna, la Finanza scova e denuncia dodici persone

VeneziaToday è in caricamento