menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Abusò per anni di 8 nipoti, 52enne arriverà al processo in manette

Niente domiciliari: il giudice ha deciso che deve restare in carcere il veneziano arrestato per abuso su minori. Accuse pesantissime

L’accusa è di quelle pesanti, pesantissime. Il suo avvocato difensore ha provato in tutti i modi a far ottenere al suo assistito almeno i domiciliari, ma non c’è stato nulla da fare. La richiesta è stata rigettata, il giudice ha deciso che rimarrà in carcere il 52enne di origine veneziana, residente a Piove di Sacco, che tra il 2006 e lo scorso aprile avrebbe usato di ben otto nipoti. Come riporta Il Gazzettino, dunque, l’uomo (sposato con figli) arriverà in manette al processo.

La discussione è fissata per il giorno 8 dicembre, l’uomo dovrà rispondere degli abusi nei confronti delle ultime tre vittime: i figli maschi della sorella della moglie, che oggi hanno 15, 17 e 20 anni.  Il 52enne approfittava dell’ambito familiare per avvicinarli e toccarli nelle parti intime: questa è l’accusa che l’ha portato dietro le sbarre.

In un’occasione l’uomo avrebbe addirittura abusato di suo nipote, nella casa al mare di Pellestrina. Alcuni reati sono però troppo datati e quindi non potranno essere contestati perché è intervenuta la prescrizione. La moglie per anni non ha mai sospettato nulla, per poi rimanere allibita e allontanarlo da casa lo scorso inverno, due mesi prima dell’arresto. Le vittime sono state interrogate e hanno confermato tutto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento