menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Abusivi contro commercianti regolari: a Venezia si sfiora la rissa

Alle 16 di lunedì pomeriggio sarebbe scattato un parapiglia tra commercianti e venditori irregolari. I negozianti sarebbero passati all'azione coprendo le loro casse gli abusivi

Una lotta impari tra chi, regolare, paga le tasse e cerca di sopravvivevere vendendo Venezia in miniatura e chi, appostandosi abusivamente, cerca di accalappiare i turisti con borse ed altra merce taroccata. La tensione tra commercianti e venditori abusivi, nella giornata di lunedì, a Venezia ha rischiato di trasformarsi in una rissa.

Come riportato da Il Gazzettino infatti, verso le 16 di lunedì pomeriggio ci sarebbe stato un parapiglia che avrebbe visto coinvolti i commercianti della zona davanti alle prigioni a San Marco che, vedendosi spodestati dai venditori abusivi, si sarebbero dati da fare. Dopo aver affrontato gli irregolari a parole, i commercianti sarebbero passati all'azione.

Con i loro carretti infatti avrebbero completamente coperto i commercianti abusivi, tanto da renderli quasi "invisibili". A quel punto però i venditori di merce contraffatta avrebbero reagito e, secondo il quotidiano locale, avrebbero insultato pesantemente i commercianti regolari sfiorando anche la rissa. A riportare la calma c'avrebbero pensato i carabinieri giunti sul posto. La querelle tra abusivi e regolari però è sempre più tesa e l'episodio di lunedì ne è l'ennesima conferma.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento