Abusivismo in spiaggia: sequestro a Chioggia di 3300 articoli, controllati anche i regolari

La collaborazione tra fiamme gialle, polizia locale e militari dell'Arma per togliere dal mercato oggetti fuori regola, ma anche per garantire il rispetto delle misure degli spazi espositivi

Le forze dell'ordine, finanza, polizia locale e carabinieri, sono entrate in azione in sinergia, a Chioggia, contro la merce irregolare venduta sulle spiegge. L'operazione ha portato, venerdì, ad altri 8 sequestri e oltre 3300 articoli sottratti al mercato illegale, con verbali di violazioni amministrative per migliaia di euro. Controllati anche quattro ambulanti regolari.

Spazi ed esposizione

I venditori, titolari del nulla osta demaniale, avevano esposto la merce in modo da eccedere ben oltre le dimensioni del carretto, con banchi e stendini a terra che formavano veri e propri suk irregolari, offrendo tra l'altro appoggio logistico ad altri venditori abusivi. "L’attenzione dell’amministrazione comunale è massima – commenta il sindaco, Alessandro Ferro –, e anche grazie alle recenti norme regolamentari che abbiamo introdotto, ora è possibile punire questi pseudo regolari con il sequestro, oltre che con la sanzione amministrativa".

"Tali gravi comportamenti – spiega il comandante della polizia locale, Michele Tiozzo – potranno essere tenuti in debita considerazioni sia per valutare l'applicazione di possibili misure di sospensione o di revoca del nulla osta al commercio in area demaniale, sia per l'eventuale nuovo rilascio del nulla osta il prossimo anno".

Le azioni

Sono oltre 8500 gli articoli sottratti quest’anno al mercato illegale, grazie all'ottima sintonia operativa tra le fiamme gialle e la polizia locale. Collaborazione che continuerà a svilupparsi con servizi congiunti di repressione del commercio abusivo, che si svolgeranno nel corso dell'intera stagione balneare nelle spiagge di Sottomarina e Isola Verde.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Visite in casa a parenti e amici: le regole per il Veneto a partire da domani

  • Come cambia da domani il Veneto: regole, restrizioni e cosa si può fare

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Zaia conferma: «Il Veneto sarà in area arancione»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento