Scoppia la rissa in strada a Jesolo, giovane ferito al petto e al volto

Domenica vicino piazza Mazzini corpo a corpo tra giovani bresciani e altrettanti nordafricani. Il ferito ha tagli causati da un coccio di bottiglia

Foto di destra di Occhio Jesolano

Non contenti di darsele "a mani libere", uno dei litiganti ha spaccato una bottiglia di vetro e con un coccio si è avventato contro uno dei rivali, ferendolo allo zigomo, all'avambraccio e al petto. Momenti di tensione domenica sera verso le 21 a Jesolo Lido, su un tratto di litorale vicino a piazza Brescia. A un certo punto, poco dopo le 21, tre giovani residenti nel Bresciano per motivi che sanno solo loro si accapigliano con altrettanti cittadini di origini nordafricane. Con ogni probabilità qualche commento di troppo che non deve aver fatto piacere agli interlocutori. Da subito volano parole grosse e il litigio si trasforma in un corpo a corpo vero e proprio. Una rissa in strada che non è naturalmente passata inosservata tra i tanti che agli inizi d'agosto hanno raggiunto la località balneare per le vacanze.

Secondo quanto dichiarato dai tre giovani italiani, a un certo punto uno degli interlocutori spacca una bottiglia di vetro e con il coccio si avvicina minaccioso a uno dei ragazzi. Di più. Lo raggiunge al volto e al petto, causandogli dei profondi tagli. I segni della colluttazione erano ben visibili a terra, con il sangue finito inevitabilmente sull'asfalto. Diverse le segnalazioni ai carabinieri, intervenuti sul posto quando già i tre nordafricani se l'erano data a gambe. Consapevoli della gravità di quanto avevano combinato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il giovane ferito è stato quindi accompagnato al pronto soccorso dai sanitari del 118. Lì i medici lo hanno sottoposto ad accertamenti e hanno rimarginato le ferite riportate con alcuni punti di sutura. Dopo alcune ore è stato dimesso con una prognosi di otto giorni. Per fortuna dunque ripercussioni lievi per lui. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli aggiornamenti sul contagio in Veneto e in provincia la sera dell'1 aprile

  • I contagi e i pazienti coronavirus aggiornati a domenica sera

  • I dati aggiornati sui casi di coronavirus in provincia e nel Veneto

  • Ricoveri e decessi: gli aggiornamenti del 31 marzo sera

  • Pazienti ricoverati e tamponi positivi al coronavirus domenica

  • Coronavirus, i dati aggiornati del 26 marzo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento