rotate-mobile
Cronaca Mestre Centro / Via Aleardo Aleardi

Accoltellato un 25enne mestrino in via Aleardi: ennesimo episodio di sangue

È successo verso le 19.30 e quando le forze di polizia sono arrivate il giovane era stato portato via in condizioni gravissime, mentre l'aggressore, uno straniero, si era dileguato. Più tardi la polizia locale lo ha fermato, ma prima aveva infilzato un altro uomo

Ancora un accoltellamento nella zona di via Piave. A rimanere ferito gravemente per un colpo d'arma da taglio all'addome è stato un 25enne mestrino, aggredito al culmine di una lite da uno straniero che poi la polizia locale ha fermato in serata. Tutto è successo verso le 19.30 all'esterno del bar L'Arcobaleno di via Aleardi, vicino a via Tasso, a pochi passi dalla stazione di Mestre. A un certo punto lo straniero, un tunisino, ha tirato fuori il coltello e ha colpito il giovane. Portato via in condizioni gravissime, è stato operato e trasferito in Rianimazione all'Angelo, in condizioni che rimangono serie. Poi l'aggressore si è dato alla macchia ma all'altezza di via Cappuccina ha colpito ancora infilzando a un braccio un altro straniero, forse gambiano o della Guinea, che è stato soccorso all'ospedale per una ferita che in questo caso non era grave.

Tutte le forze dell'ordine, dalle Volanti alla Squadra Mobile, fino alla pattuglie della Polizia Municipale hanno continuato il controllo dell'area, decise a bloccare il presunto responsabile. Un'operazione fulminea: dopo l'aggressione le pattuglie avevano probabilmente già inquadrato lo straniero, attraverso immagini e testimonianze, e infine l'hanno preso e portato in questura. Sembra, stando alle prime informazioni emerse, che la vicenda non sia legata agli ambienti della droga: la lite sarebbe nata da motivi futili e l'aggressore sarebbe già noto per comportamenti violenti, accentuati probabilmente da uno stato di alterazione per l'assunzione di alcol o droghe.

In via Piave intanto era tornato in serata anche il questore Maurizio Masciopinto che mercoledì aveva annunciato che sarebbe arrivato in quelle zone a bordo del camper della polizia per parlare con i residenti e tranquillizzarli. L'accoltellamento, il sesto in dieci giorni, è un'altra prova della crescente pressione di cui Masciopinto aveva parlato rassicurando sul lavoro delle forze dell'ordine e dell'autorità giudiziaria, impegnate in un'azione di alto profilo per inquadrare lo spaccio e la delinquenza nel quartiere.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoltellato un 25enne mestrino in via Aleardi: ennesimo episodio di sangue

VeneziaToday è in caricamento