Cronaca Piazza Mazzini, 30016 - Jesolo (VE)

Accoltellato in spiaggia a Jesolo: uomo fermato per tentato omicidio

Un 32enne tunisino è stato trovato in una struttura di via Buonarroti sabato mattina. I sospetti su un coltello dalla lama di otto centimetri

E' stato sottoposto a fermo indiziario di delitto il presunto accoltellatore di piazza Mazzini. Qualche giorno fa, infatti, un cittadino di nazionalità algerina venne colpito da un fendente al torace per motivi che rimangono un mistero. Fatto sta che il malcapitato venne trovato in gravi condizioni da un cittadino di nazionalità marocchina e venne soccorso d'urgenza dai sanitari del Suem. La sua prognosi è rimasta nelle ore seguenti sempre riservata. Quella ferita al torace avrebbe quindi potuto essere letale.

Ora il presunto aggressore, riconosciuto anche dalla vittima, ha un nome e un volto. Si tratta di un 32enne tunisino scovato, come riportano i quotidiani locali, dagli agenti del commissariato locale in collaborazione con i carabinieri. L'uomo, infatti, si trovava in una struttura di via Buonarroti, condividendo il luogo dove dormire con altri connazionali. Gli agenti durante il controllo effettuato sabato mattina si sono imbattuti infatti in due coltelli, uno da otto e uno da venti centimetri. Oltre che un machete. L'attenzione delle forze dell'ordine si è quindi concentrata sulla lama più piccola, che evidentemente si caratterizzava per alcune tracce di sangue.

Poi la conferma: quel coltello, secondo il ferito, era proprio quello dell'aggressione. Per questo motivo il 32enne tunisino è stato trasferito al carcere di Santa Maria Maggiore con l'accusa di tentato omicidio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoltellato in spiaggia a Jesolo: uomo fermato per tentato omicidio

VeneziaToday è in caricamento