menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chioggia, gestione del trasporto pubblico: storico accordo tra Comune, Actv e SST

Si chiuderà con il prossimo giovedì il contenzioso tra l'azienda e l'amministrazione comunale, che si protrae da anni. Si sta studiando un nuovo piano per il trasporto

Storico accordo tra ACTV, Comune di Chioggia e SST. Il 21 aprile il Consiglio comunale sarà chiamato a discutere la delibera, proposta dalla giunta, che porterà alla chiusura del contenzioso con l'azienda che gestisce il servizio di trasporto pubblico locale. Un'operazione “indolore”, che non produrrà alcun taglio o rincaro per gli utenti o cambiamento per i dipendenti di ACTV, con una transazione a costi zero e con la compensazione delle spese legali. Il patto tra Comune di Chioggia, SST e ACTV assicurerà inoltre sino al 2019 un sostanziale pareggio di bilancio, arginando il deficit annuale cronico pari ad un milione di euro.

Il Comune di Chioggia per coprire la perdita metterà a disposizione annualmente 300 mila euro, Actv proporrà un nuovo sistema integrato di trasporto pubblico, un piano per incrementare l'utilizzo del servizio da parte dell'utenza, oggi al 17 per cento contro la media nazionale del 35 per cento, e bloccherà il turn over. Nessun ritocco alle tariffe dei biglietti o degli abbonamenti, che verranno eventualmente adeguati, come ogni anno, solo in base all'Istat. Con la riorganizzazione di SST, si prevede la cessione del ramo societario che gestisce i parcheggi ad ACTV, dallo scorso marzo società in house, con la possibilità quindi di uno stretto controllo da parte del territorio stesso attraverso i patti parasociali. Inoltre in base alle nuove normative, verrà messo a gara circa il 20 per cento delle linee locali.

"È il primo step di una rivoluzione nel nostro sistema di trasporto pubblico, così com'è stato finora pensato, con la chiusura definitiva di un capitolo che si trascinava ormai da anni e che ha logorato i rapporti con l'azienda pubblica. Da oggi possiamo ripartire aprendoci ad una nuova valorizzazione del territorio attraverso una gestione e uno sviluppo “smart” - spiega il sindaco Giuseppe Casson - Questo significa investire su percorsi ottimali di sostenibilità ambientale, che possono portare ad una ricaduta nello sviluppo economico, promuovendo la Green e Blue Economy tra terra, laguna e mare. In concreto nell'ambito del trasporto pubblico l'accordo con Actv ed Sst prevede un netto miglioramento del servizio, integrando l'esistente con proposte innovative, parcheggi scambiatori, percorsi di mobilità lenta e sviluppando nuovi sistemi di car sharing, pool sharing e bike sharing".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento