menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'acqua alta continua a farsi sentire a Venezia, ma il peggio sembra essere passato

Il picco di 106 centimetri poco dopo la mezzanotte di martedì. Undici ore più tardi altra punta di circa 100 centimetri, che sarà bissata anche durante la notte di mercoledì

Continuano i picchi di acqua alta in centro storico, ma il peggio sembra essere passato. Dopo i 114 centimetri che hanno caratterizzato il lunedì mattina, un secondo livello elevato si è toccato 35 minuti dopo la mezzanotte di martedì, quando il mareografo di Punta della Salute ha toccato una punta massima di 106 centimetri sullo zero mareografico. Le condizioni meteo sono gradualmente migliorate, dunque il Centro maree ha annunciato che la previsione di 110 centimetri era al ribasso. Così è stato, con il vento che ha spirato in maniera persistente per parte della nottata. Le sirene sono scattate alle 21.10 di lunedì, per avvertire i cittadini. 

"La situazione meteorologica è ora migliorata - continuano gli esperti del Comune - a Venezia la pressione è risalita, ora si prevedono maree con punte massime sui 100 centimetri alle 11.35 di martedì e l'una di mercoledì". Un picco di 106 centimetri comporta l’allagamento di una superficie di circa il 9 per cento della viabilità pedonale della città.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento