Sesta tranche dei risarcimenti per l'acqua alta. Brugnaro: «Liquidati finora più di 8 milioni»

Continuano ad arrivare i rimborsi per i danni di novembre a privati e attività economiche

L'amministrazione veneziana ha firmato un nuovo decreto che approva il pagamento di altri risarcimenti ai cittadini danneggiati dall'acqua granda dello scorso novembre. Con questo sesto pacchetto di risarcimenti il totale dei soggetti liquidati finora (parzialmente o totalmente) arriva a 1.548, per oltre 8,1 milioni di euro. I fondi approvati oggi «arrivano direttamente a 128 privati e a 137 tra attività economiche, produttive, sociali e di culto che hanno visto definirsi positivamente la loro rendicontazione», ha spiegato il sindaco Luigi Brugnaro. «Il tutto - riferisce - per un totale di 1.524.442,12 euro divisi in 304.696,04 per il primo blocco e 1.219.746,08 per il secondo. Importi che si sommano agli oltre 6,5 milioni di euro già erogati nelle cinque precedenti ordinanze».

Spese per i danni

In totale, finora, hanno beneficiato dei contributi 801 privati, per un totale di oltre 1,7 milioni di euro, e 747 attività sociali di culto, economiche e produttive per oltre 6,3 milioni. Questi soggetti, prosegue il sindaco, «potranno vedere ristorati i lavori eseguiti per il ripristino delle proprie abitazioni e delle proprie attività: in questo modo stiamo riuscendo a dare a coloro che sono stati colpiti dalle acque alte eccezionali dello scorso novembre un importante rimborso e una significativa iniezione di liquidità, ancora più significativa in questo momento di difficoltà».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli altri rimborsi

Per quanto riguarda i precedenti cinque decreti, si ricorda che il primo è stato firmato il 18 aprile e si è andati a rimborsare 292 soggetti (215 privati e 77 imprese) con 854.142,88, con il secondo, del 4 maggio, sono stati raggiunti altri 272 soggetti (127 privati e 145 imprese) che hanno visto erogare un risarcimento pari a 1.425.274,98 euro. Con quelli di lunedì 18 e 25 maggio rispettivamente 213 soggetti (72 privati e 141 imprese) hanno ricevuto 1.406.477,58 euro e 243 soggetti (121 privati e 122 imprese) hanno ricevuto 1.489.349,50 euro. Infine con quello del 3 giugno abbiamo rimborsato 263 soggetti (138 privati e 125 imprese) per un totale di 1.398.391,46 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un ragazzo di 25 anni si è sparato e ucciso in una palestra di Marghera

  • L'auto finisce fuori strada: morto 22enne di Noventa di Piave, due feriti gravi

  • "Duri i banchi": origine e significato di questo modo di dire tutto veneziano

  • Il Mose evita l'acqua alta a Venezia. Venerdì previsti altri 130 centimetri

  • Nicolò, «atleta e professionista in campo e nella vita». Il ricordo degli amici

  • Coronavirus, il bollettino di oggi: dati del contagio in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento