Cronaca San Marco / Piazza San Marco

L'acqua alta rilancia a Venezia: martedì saranno 125 centimetri

Il Centro maree ha aggiornato le previsioni, che sono in peggioramento: il picco previsto alle 10.30. Allagato il 37 per cento del centro storico

Le previsioni peggiorano di cinque centimetri rispetto a domenica. Sarà acqua alta martedì a Venezia, e sarà sostenuta. Meglio quindi ricordarsi di indossare gli stivali di gomma. Alle 10.30, infatti, il centro Maree del Comune ha previsto un picco di 125 centimetri sul livello del mare. Sarà codice arancio. Un sms lunedì mattina è stato inviato ai 50mila iscritti al servizio. E' previsto che la marea rimanga sopra i 110 centimetri per quattro ore, dalle 8.30 alle 12.30. A causa del ritorno dell’onda di sessa, per mercoledì 20 novembre è prevista una punta massima sui 110 centimetri alle 11.

All’origine della previsione il passaggio di una perturbazione che si sta formando sul Mediterraneo, il cui vortice susciterà maltempo su tutta l’Italia e venti meridionali su tutto l’Adriatico. Una punta di marea di 125 centimetri comporta l’allagamento di una superficie del 37 per cento della viabilità pedonale del centro storico.

In virtù dell'acqua alta molto sostenuta, l'apertura ufficiale del ponte votivo sul Canal Grande per la Madonna della Salute è stata posticipata delle 10.30 alle 14.

Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile del Veneto ha dichiarato, per rischio idrogeologico, lo stato di attenzione nelle aree Vene-B (bacini Alto Brenta - Bacchiglione nei territori delle Province di Vicenza, Belluno e Treviso), Vene-E (Basso Brenta - Bacchiglione nei territori delle Province di Padova, Vicenza, Verona, Venezia e Treviso) e Vene-F (Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna, nel territorio delle province di Venezia, Treviso e Padova). La dichiarazione ha validità dalla mezzanotte di lunedì fino alle 20 di martedì 19 novembre.

Dal pomeriggio di lunedì sono previste prime modeste precipitazioni sparse a partire dalle zone prealpine e dalla pianura. Martedì precipitazioni diffuse e persistenti specie su zone prealpine, pedemontane e pianura centro-orientale, anche a carattere di rovescio o temporale, con possibili quantitativi localmente abbondanti (60-100 mm/24h). A fine giornata tendenza a diradamento ed attenuazione delle precipitazioni. Limite della neve per buona parte della giornata intorno ai 1600/1900 metri, in leggero calo a fine giornata. Rinforzi di Scirocco sulla costa e da Nord-Est sul resto della pianura.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'acqua alta rilancia a Venezia: martedì saranno 125 centimetri

VeneziaToday è in caricamento