menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arrivano gli aumenti Actv, da luglio rincari su biglietti e abbonamenti

Stangata su vaporetti e autobus, spariscono gli abbonamenti validi per una sola rete. Previsti maggiori controlli contro chi non paga

Bus e vaporetti, scattano i rincari. Erano stati decretati dall'amministrazione di Vittorio Zappalorto e da luglio, come previsto, per viaggiare sui mezzi pubblici si pagherà di più. Non si tratta, come riporta il Corriere del Veneto, solamente dei biglietti singoli, ma di una serie di "rintocchi" che colpiscono un po' dappertutto.

La corsa semplice passa da 1,30 a 1,50 euro, può essere utilizzata su qualsiasi mezzo Actv per 75 minuti. Un prezzo che vale per i possessori di iMob o Venezia Unica, mentre per i turisti il prezzo per una corsa tra i canali lievita da 7 a 7,50 euro. Ma la vera stangata arriva sugli abbonamenti: dal primo luglio vengono eliminati i titoli mensili e annuali validi per una sola rete, quelli che costavano 31 o 310 euro, mentre d'ora in avanti resta solo la "rete unica" da 37 euro al mese per usare tram, bus, vaporetti e people mover. Un provvedimento che ovviamente crea il malcontento tra i veneziani del centro storico, che l'automobilistico non lo usano mai.

Va ancora peggio ai pendolari che dai Comuni della provincia raggiungono il capoluogo, perché i nuovi rincari vanno ad aggiungersi a quelli già scattati in maggio sulle tariffe extraurbane. Ora per salire a bordo dei vaporetti o dei mezzi urbani devono pagare il doppio ogni mese, 20 euro da sommare all'altro abbonamento. Chi vive sulle isole perde la tariffa agevolata di 14 euro che permetteva di raggiungere il centro storico con il servizio di traghetto, da luglio tutti pagano 21 euro. Aumenti anche per gli studenti, con l'abbonamento che passa da 21 o 23 euro a 25. I carnet da 10 viaggi salgono a 14 euro, il collegamento con l'aeroporto a 8 (andata e ritorno 14). Anche i bambini di 4 anni compiuti cominciano a pagare, mentre fino a oggi viaggiavano gratis fino ai 6 anni: su questo punto però proprio martedì è intervenuto il sindaco Luigi Brugnaro, che ha assicurato: "Il servizio tornerà gratuito fino ai 6 anni di età (DETTAGLI)". L'unico biglietto che resta invariato è l'ex bus più navigazione, che ora diventa titolo unico da 100 minuti al prezzo di 2 euro.

Tutti aumenti, specifica l'azienda, che sono stati decisi dal Comune e di cui solo il Comune beneficerà. Oltre ai rincari, a rimpinguare le casse di Ca' Farsetti dovrebbe contribuire anche un maggiore impegno di Actv nel contrasto all'evasione: al momento, secondo i dati dell'azienda, ammonta al 7 per cento nei bus e al 3,6 nei vaporetti.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento