menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il servizio a chiamata di Actv non risponde: "I pendolari passano la notte all'approdo"

Lo denunciano gli utenti di ritorno da Torcello verso Cavallino, sarebbe successo per due sere consecutive. Interrogazione del capogruppo di Civica Cavallino-Treporti

Gli utenti chiamano il numero verde, il battello non arriva mai. È l'episodio (anzi, gli episodi, visto che sarebbe accaduto per due sere consecutive) raccontato dal capogruppo della lista Civica Cavallino Treporti, Angelo Zanella, all'interno di una interrogazione indirizzata al sindaco di Cavallino, Roberta Nesto. Un documento in cui si chiede di far chiarezza su alcuni disservizi di Actv definiti "oltre la tollerabilità".

"Questa settimana - si legge - per due sere consecutive ci è giunta segnalazione che il servizio a chiamata per la linea 12-14 di ritorno da Torcello al numero verde non rispondeva, costringendo i pendolari (tre ristoratori) a trascorrere la notte nel pontile di Torcello perché impossibilitati al rientro. Questo episodio rappresenta il superamento del confine della tollerabilità sui disservizi dell'azienda di trasporto".

Anche perché, sempre secondo Zanella, si aggiunge alle "numerose le segnalazioni di deficienze del trasporto lagunare già pervenute in questa stagione: mezzi inadeguati e costipati all'inverosimile, ritardi nelle partenze e conseguenti salti delle coincidenze con gli autobus Atvo, inefficienze nella gestione degli approdi con sovrapposizione dei flussi". Mentre le "saltuarie occasioni di confronto con i rappresentanti dell'azienda e il comitato dei pendolari nella competente commissione consiliare comunale", a quanto pare, non hanno portato alcun miglioramento.

Al sindaco di Cavallino si chiede quindi di far chiarezza su "quali risposte sono state da Actv ai problemi evidenziati alla commissione consiliare del primo giugno", su quali azioni si intendono intraprendere nei confronti di Actv e quali altre intraprendere qualora gli episodi narrati si configurassero come interruzione immotivata del servizio pubblico. L'azienda di trasporto pubblico, interpellata, spiega di non aver ricevuto segnalazioni del problema. Quando verrà ufficialmente presentata l'interpellanza anche ad Actv, si sottolinea, arriverà una risposta formale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento