Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

In autobus o vaporetto senza il biglietto? Il 90% di chi evade è residente a Venezia

A riportare la statistica è stato il direttore generale di Avm Seno, nel corso di un incontro sulle eccellenze della città. Dal comparto navigazione, nel 2017, incassi per 142 milioni

Veneziani popolo di evasori? Così sembrerebbe, almeno a giudicare dai dati in mano ad Avm. Come riporta il Gazzettino, infatti, il 90% delle persone che salgono a bordo dei mezzi pubblici senza biglietto (o comunque senza obliterarlo) sarebbero veneziani. Residenti in città. Un altro dato piuttosto interessante è quello riguardante il passeggero medio che utilizza i battelli: il 70%, infatti, è costituito proprio dai residenti, mentre il restante 30 sono turisti. Sorprende, a questo punto, che la maggior parte dei ricavi derivi direttamente dai turisti (70%), per quanto le tariffe per chi abita in laguna siano decisamente più contenute.

Dalla navigazione 142 milioni di euro

Stando solo al comparto della navigazione, l'indotto annuale ammonta a circa 142 milioni di euro, dei quali 21 provengono dai veneziani, mentre 121 da chi visita la città saltuariamente o per motivi di lavoro. I dati in questione sono stati snocciolati dal direttore generale di Avm Giovanni Seno, nel corso di un incontro sulle eccellenze della città organizzato dal Lions Host Venezia nella giornata di martedì. Un appuntamento per evidenziare anche il buono del capoluogo lagunare, dalla crescita esponenziale dello scalo veneziano di Tessera (terzo aeroporto intercontinentale italiano), ai porti e alla prima bioraffineria al mondo - quella di Porto Marghera - in cui si producono carburanti con l'olio alimentare esausto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In autobus o vaporetto senza il biglietto? Il 90% di chi evade è residente a Venezia

VeneziaToday è in caricamento