menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'attore Alessandro Bergonzoni legge sul vaporetto

L'attore Alessandro Bergonzoni legge sul vaporetto

Cultura e solidarietà, anche a Venezia si legge "ad alta voce"

Sabato 4 ottobre ha fatto tappa in laguna la quattordicesima edizione della maratona di lettura. Un pubblico folto ha accolto l'iniziativa

Tappa veneziana, sabato 4 ottobre, per la quattordicesima edizione di “Ad alta voce”, la maratona di lettura promossa da Coop Adriatica che porta scrittori, attori, testimoni dell’impegno civile a leggere in pubblico in luoghi dove di solito i libri non arrivano, avvicinandoli a chi accede meno facilmente alla lettura. 

AL LICEO GUGGENHEIM. Un pubblico folto e divertito ha partecipato alla tappa di “Ad alta voce”. Primo appuntamento alle 10 al liceo Guggenheim con la conduzione dell’attrice Debora Mancini. Mirko Artuso l ha letto un brano tratto da “Cartongesso” di Francesco Maino, mentre Diego e Marta Dalla Via hanno scelto “Giovani infelici” di Pier Paolo Pasolini. Debora Mancini ha interpretato “Chi si contenta”, un racconto di Italo Calvino. Sempre alle 10, nel Coop&Coop Nave de Vero di Marghera, Susi Danesin e Silvia Nanni, attrici della compagnia teatrale “Il libro con gli stivali”, hanno dato vita a Ju-Books, letture per bambini e ragazzi.

IN VAPORETTO. In vaporetto Actv linea 1, partito da piazzale Roma alle ore 11.09 diretto alla fermata di Ca’ Rezzonico, l’attore Alessandro Bergonzoni ha letto prima un suo brano dal titolo “Voglio diventare”, a seguire il pubblico ha potuto ascoltare stralci tratti da “Non giudicare. Pensieri di uomini non liberi”, edito dall’associazione “I ragazzi della panchina” e da “La persona e il sacro” di Simon Weil.

AL MUSEO DEL SETTECENTO VENEZIANO. A Ca’ Rezzonico, alle 12, al museo del Settecento Veneziano, con la conduzione dell’attore Gaetano Rocco Guadagno e l’accompagnamento musicale di Alberto Ziliotto, lo scrittore Stefano Benni ha ricordato il poeta Roberto Roversi, autore del manifesto di “Ad alta voce”, dedicandogli la lettura della poesia “In morte di Esein” di Vladimir Majakovsij. Il giornalista Valerio Varesi ha scelto un brano da “La malora” di Beppe Fenoglio, mentre l’attore Giancarlo Ratti ha interpretato un pezzo tratto da “Il profumo” di Patrick Suskind.

IN BIBLIOTECA. A Mestre,  alle 16.30, sulle note suonate da Alberto Ziliotto e con la conduzione di Silvia Nanni, nella biblioteca civica il pubblico ha ascoltato lo scrittore Marcello Fois leggere la lettera scritta dal fronte italiano durante il primo conflitto mondiale dal fotografo Josef Sudek. L’attrice Stefania Felicioli ha letto il racconto “Parlami ancora” di Andrea Zanzotto, e Paolo Nori ha declamato due poesie dal titolo “Tom” e “Pronto pronto”, tratte dalla raccolta “Intercity” di Raffaello Baldini. 

AL TEATRO TONIOLO DI MESTRE. A chiudere la giornata, l'evento condotto da Debora Mancini con la regia di Filippo Tognazzo; a leggere, Alessandro Bergonzoni, testimonial di questa edizione, Marta Dalla Via, Marcello Fois e Giancarlo Ratti, con l’accompagnamento musicale di Angela Baraldi, Massimo Zamboni, e Cristiano Roversi. Nel frattempo, il collegamento streaming dalla mensa della Caritas “La Tana”, con un buffet solidale a cura del presidio Slow Food Venezia-Mestre-Riviera del Brenta. All’appuntamento, presentato da Gaetano Rocco Guadagno, anche I Papu con la musica del gruppo Mr Wob & the Canes.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento