menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vuole vivere all'occidentale, scappa di casa: ritrovata a Portogruaro

Una quindicenne marocchina ha passato la notte lontana dai genitori. E' stata individuata nella città del Lemene, non aveva mai spento il cellulare

Scappa di casa al culmine di un litigio con i propri genitori, forse per il fatto che lei pretendeva di vivere all'occidentale. Come i suoi compagni di scuola o gli amici. Alla fine, arrabbiata, ha deciso di andarsene dall'abitazione dei genitori e di far loro prendere un bello spavento. Una decisione d'impulso, che ha portato scompiglio nel paese di Azzano Decimo, nella provincia di Pordenone.

Una quindicenne marocchina, infatti, martedì era scomparsa dalla circolazione, salvo poi essere individuata solo il giorno successivo nelle vicinanze della stazione ferroviaria di Portogruaro, dopo aver cercato di allontanarsi dalla vista di un agente della polizia municipale che aveva concentrato la propria attenzione su di lei. Dal controllo dei documenti è arrivata la certezza: quella era proprio l'adolescente scomparsa da alcune ore, che potrebbe aver passato la notte in stazione o da qualche amica. Fatto sta che quindi i carabinieri di Azzano Decimo hanno raggiunto la città del Lemene assieme ai genitori e hanno riportato la ragazza sana e salva a casa. La giovane si trovava in buone condizioni fisiche e non aveva mai spento il cellulare. Alle ricerche avevano partecipato anche le unità cinofile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento