rotate-mobile
Cronaca Portogruaro

La carica dei 106, via alle adozioni dei cuccioli salvati in extremis

I malcapitati (tra cui labrador, chihuahua, pitbull e pastori tedeschi) erano in un furgone diretto a Barcellona. Piovono richieste da tutta Italia

Erano stipati in un furgone diretto a Barcellona. Sono i 106 cuccioli salvati dalla tratta degli animali nei giorni scorsi da polizia stradale e Corpo forestale. Dal momento in cui si era sparsa la notizia del salvataggio e della denuncia dei due conducenti ungheresi, si è scatenata una corsa all'adozione.

Centinaia le telefonate da tutta Italia per potersi accaparrare quei labrador, chihuahua, pitbull e pastori tedeschi (tutti di pochissime settimane) protagonisti loro malgrado della disavventura. Ora che le indagini si sono concluse e gli animali non sono più sotto sequestro: per diventare i nuovi padroni dei cuccioli quindi basta collegarsi al sito internet di una delle strutture che li ha in affido (www.rifugiodivillotta.org) di Villotta di Chions, nel Pordenonese, poi cliccare sulla sezione "cuccioli sequestrati: adozioni".

Sarà quindi da scaricare e compilare un modulo da inviare via mail al rifugio. Gli animali, dopo il primo anno di età, avranno superato lo svezzamento e quindi potranno avere una nuova casa.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La carica dei 106, via alle adozioni dei cuccioli salvati in extremis

VeneziaToday è in caricamento