"Possibili problemi al carrello", scatta l'allerta per un atterraggio al Marco Polo

Il velivolo Volotea dopo essere decollato ha fatto dietrofront per un problema tecnico. E' scattata la procedura di "local stand by". Mezzi dei vigili del fuoco posizionati in pista

A un certo punto la spia si sarebbe accesa denotando un possibile malfunzionamento al carrello. Allerta al Marco Polo (è scattata la procedura di "local stand by", in una scala gerarchica il livello minimo) per un aereo che alla torre di controllo ha comunicato il problema. Per fortuna poi pochi minuti dopo le 16 tutto si è concluso per il meglio, con i passeggeri che nemmeno sono dovuti scendere dal velivolo per riprendere il proprio viaggio.

La "local stand by" indica una situazione di allerta in cui comunque il velivolo è in grado di atterrare. In questo senso, dunque, le squadre dei vigili del fuoco si posizionano nelle vicinanze della pista per prevenire eventuali problemi, ma non c'è un dispiegamento di mezzi ingente come nei casi di "full alert", in cui convergono anche sanitari del 118 e forze dell'ordine. Oltre che carri schiuma del 115 e operatori specializzati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il problema è stato lanciato dal volo V7 1368 che dalla laguna aveva destinazione Preveza (orario di decollo 14.40 e arrivo 17.25). Il pilota ha deciso di tornare al Marco Polo a causa di un possibile problema tecnico di lieve entità. "Secondo le procedure di sicurezza  certificate da IOSA (IATA Operational Safety Audit) - dichiara la compagnia in una nota - questo tipo di situazione richiede l’avvio di un'ispezione di manutenzione. Tutti i passeggeri sono stati informati e l’equipaggio ha seguito rigorosamente le procedure di Volotea, garantendo la normale operatività". Durante l'ispezione, i viaggiatori non sarebbero stati sbarcati dal velivolo. Hanno potuto riprendere il loro viaggio a bordo dello stesso velivolo, che non ha presentato anomalie al termine dei test.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si alza il rischio di contagio, in Veneto regole più severe: lunedì nuova ordinanza

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Spara e uccide l'ex marito della compagna: arrestato

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Moda e calzature in ginocchio

  • Addio a Carlotta, morta nel sonno a 13 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento