menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Commerciante aggredito dalla baby gang. Bengalesi nel mirino

Pugno in faccia ad un dipendente della "Bottega Verde", negozio di frutta e verdura in via Rinascita a Marghera. Giovani nomadi protagonisti

Ancora un’aggressione ad un commerciante bengalese, ancora un intervento della Polizia per gestire una situazione che ora sta diventando davvero preoccupante. Nel mirino di una baby gang c’è sempre il negozio di frutta e verdura “Bottega Verde” di via della Rinascita a Marghera, gestito da alcuni bengalesi. Come riporta la stampa locale, un gruppetto di nomadi minorenni o neomaggiorenni da tempo bazzica attorno a quell’attività e vuol fare la voce grossa: pretende di servirsi gratis, offende, alza le mani.

Erano una decina, ubriachi o comunque alterati dall’assunzione di qualche sostanze, martedì sera verso le otto. Hanno puntato un commerciante con il solito tono sprezzante, ma l’arrivo della Polizia (allertata anche da alcuni vicini) ha consigliato ai ragazzini di starsene alla larga. Storia chiusa? Nemmeno per sogno.

Mezzora dopo sono tornati e dalle parole sono passati ai fatti: uno di loro ha sferrato un pugno ad un dipendente 34enne, a nessuno importava di essere già sotto la lente d’ingrandimento delle forze dell’ordine. Molti di questi ragazzini sono già stati fermati e identificati nelle scorse settimane dopo episodi simili, ma non si fermano. I bengalesi hanno paura, l’azione dei nomadi potrebbe essere legata ad uno scontro tra clan scoppiato oltre un anno fa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Brugnaro: «Il 24-25 aprile pronti ad aprire tutti i musei»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento