menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sorpasso azzardato, saltano i nervi: investe donna e poi la picchia

L'episodio nei pressi del casello dell'autostrada A13: un 26enne di Cavarzere "ripreso" da una conducente di Due Carrare l'ha prima trascinato sul cofano della sua auto e poi l'ha presa a pugni

Un'aggressione in piena regola e forse qualcosa di più quella che si è consumata giovedì sera attorno alle 18 nei pressi del casello dell'autostrada A13 a Boara Pisani.


L'AGGRESSIONE. Tutto è cominciato quando A.V., un 26enne operaio incensurato di Nocera residente a Cavarzere, a bordo della sua Golf, stava sfrecciando sulla strada quando ad un tratto ha sorpassato in modo azzardato un furgone Ford Transit guidato da una 24enne imprenditrice agricola di Due Carrare, N.P. Una manovra rischiosa che poteva costare caro alla ragazza che ha suonato il clacson al giovane "riprendendolo" per il sorpasso e che poi, vicino al casello, è scesa per cercare chiarimenti. Una mossa che non è andata giù al 26enne che, accecato dalla rabbia, ha ingranato la marcia e ha prima investito la donna per cinque metri, portandola sul suo cofano, e poi è smontato dalla vettura per "finire" la sua vendetta, picchiandola al volto. A bloccare la sua furia i carabinieri giunti sul posto perchè chiamati da alcuni automobilisti scioccati per l'accaduto. La donna è stata trasportata in ospedale a Rovigo dove le sono state portate le prime cure mentre il 26enne di Cavarzere è stato arrestato per lesioni e minacce.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Attualità

Rischia di saltare la prima della scuola media Calvi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento