menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lite in famiglia e minacce a San Donà di Piave, arrivano i carabinieri per calmare gli animi

Un uomo di mezza età avrebbe dato il via a una colluttazione prendendosela con i genitori. Richiesta di intervento al 112, poi la situazione è tornata alla normalità

Se la prende con i genitori, arrivano i carabinieri. La vicenda è andata in scena nella notte tra martedì e mercoledì in territorio di San Donà di Piave. Protagonista un uomo di mezza età non nuovo a questo genere "peripezie". E non è il primo intervento di questo genere che lo vede coinvolto, visto che le "ruggini" con i familiari sono ormai di vecchia data ed è già conosciuto dalle forze dell'ordine.

Fatto sta che anche stavolta sarebbero partite minacce e parole grosse nei confronti degli anziani genitori. Forse anche alcuni colpi proibiti. Tutto dentro casa. Finché i vicini, allarmati dai rumori, hanno deciso di chiamare il 112. Poco dopo è intervenuta una pattuglia della compagnia locale, trovando il violento ancora sul posto. L'uomo a quel punto ha deciso di venire a più miti consigli e la situazione è tornata alla normalità, senza bisogno di ulteriori azioni da parte dei militari dell'Arma. Per lui, almeno per stavolta, non ci sono state conseguenze.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento