Positivo al tampone, cerca di entrare in treno e aggredisce i poliziotti

È successo venerdì sera alla stazione di Mestre. L'uomo è stato arrestato e portato all'ospedale

La stazione di Mestre

Un 58enne è stato arrestato per violenza e resistenza venerdì sera, a Mestre, dopo aver aggredito una pattuglia della polizia ferroviaria.

L'uomo, secondo quanto appurato, era arrivato in città qualche ora prima in aereo, proveniente dall'estero. Atterrato al Marco Polo si era sottoposto a tampone rapido, risultando positivo al virus Sars-CoV2. A quel punto avrebbe dovuto fare un secondo tampone per la conferma; invece è uscito dallo scalo e se n'è andato, raggiungendo in qualche modo (probabilmente in bus) la stazione dei treni di Mestre.

Nel frattempo il personale sanitario del Marco Polo ha fatto scattare la procedura di sicurezza prevista in questi casi, segnalando la "fuga" alle forze dell'ordine che effettivamente hanno intercettato l'uomo ai binari, pronto a prendere un treno diretto a Verona.

Nel momento in cui la pattuglia gli si è avvicinata, il 58enne si è ribellato con violenza: ha iniziato a spintonare i poliziotti con forza e poi, ormai fuori controllo, ha tentato di colpirli con calci e pugni. Visto il suo stato di agitazione gli agenti lo hanno bloccato, chiedendo anche il supporto del personale medico del 118. Alla fine l'uomo è stato accompagnato all'ospedale di Mestre per essere sottoposto al secondo tampone e chiudere così l'iter sanitario previsto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Veneto resta giallo? Zaia: «Dipendiamo da Rt, ma non abbiamo demeriti per cambiare zona»

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • 60enne si allontana da casa e scompare, trovato senza vita

  • Domani si decide sul colore del Veneto, Zaia: «Pressione su ospedali, ma tutto sotto controllo»

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

Torna su
VeneziaToday è in caricamento