Prese a calci e pugni un postino: arrestato

L'episodio risale allo scorso mese. L'aggressore, un 50enne di Marghera, è stato portato in carcere oggi

L'episodio risale allo scorso mese. E.Z., veneziano di 50 anni, aveva picchiato un postino a suon di calci e pugni e scaraventato il palmare per la registrazione delle consegne sul vialetto esterno all'abitazione. Il dipendente delle poste, questo il motivo dell'incomprensibile reazione, non avrebbe consegnato un pacco con le dovute maniere. Sul posto erano intervenute le volanti della polizia: gli agenti, svolti i primi accertamenti e ascoltati i testimoni, avevano denunciato l'aggressore per resistenza a pubblico ufficiale e interruzione di servizio pubblico.

Portato in carcere

Il 50enne, già condannato in passato per lesioni e affidato in prova ai servizi sociali, era stato segnalato al magistrato di sorveglianza, che ha ora revocato l'affidamento ai servizi sociali e disposto la custodia in carcere. Gli agenti hanno rintracciato l'uomo questa mattina a Marghera mentre era in procinto di spostarsi verso Jesolo e accompagnato in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Veneto resta giallo? Zaia: «Dipendiamo da Rt, ma non abbiamo demeriti per cambiare zona»

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • 60enne si allontana da casa e scompare, trovato senza vita

  • Domani si decide sul colore del Veneto, Zaia: «Pressione su ospedali, ma tutto sotto controllo»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

  • Perché Venezia era piena di gatti?

Torna su
VeneziaToday è in caricamento