Lo sfogo di una madre: «Mio figlio aggredito dal branco». Indagini dei carabinieri

La madre ha raccontato del pestaggio, avvenuto alla stazione di Portogruaro, dopo aver denunciato la vicenda alle forze dell'ordine. Vittima un quindicenne

La stazione di Portogruaro (Google Maps)

Un post su facebook per denunciare l'aggressione. Una madre racconta dell'attacco di un gruppo che definisce «branco, non saprei in che altro modo chiamarlo» al figlio 15enne. Il gruppo sarebbe composto da minorenni ma anche maggiorenni. Sarebbe accaduto il 24 settembre alla stazione dei treni di Portogruaro, come scrive nel messaggio che ha pubblicato domenica nel gruppo "Sei di Portogruaro se". Le indagini dei carabinieri sono in corso: stando ai primi accertamenti, in realtà, le persone coinvolte potrebbero essere due o tre, quindi non necessariamente un "branco".

Pestaggio

La donna, dopo la regolare denuncia alle forze dell'ordine, ha voluto raccontare quanto successo al figlio anche alla "comunità", e quale modo migliore se non nel gruppo facebook della propria città, nel quale raggiungere un gran numero di persone? «Voglio mettere al corrente dello spiacevole fatto accaduto, senza fare nomi in quanto si tratta di minorenni. Penso che la cosa riguardi tutta la comunità. Nessun genitore merita di vedere tornare a casa suo figlio come è tornato il mio, nessuno deve restare impunito. Oggi è successo a mio figlio, domani potrebbe essere un altro». «Ho fatto le dovute denunce, - ha aggiunto - ma penso che nessuno possa considerarsi al riparo».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Indagini

Saranno i filmati delle telecamere di videosorveglianza installate in zona e le testimonianze dei presenti a supportare le indagini dei militari dell'Arma. È al vaglio soprattutto la dichiarazione riguardante il branco, visto che il ragazzo sarebbe stato colpito soltanto da una persona. Secondo le forze dell'ordine ci sarebbero stati dei precedenti, ovvero altri scontri tra il 15enne e l'altro ragazzo (o più d'uno) risalenti a diversi giorni prima. Tutto per futili motivi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • Una soluzione "chiavi in mano" per ricostruire casa con il superbonus 110%

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • La storia del macellaio assassino che ha dato il nome alla Riva de Biasio

  • Colpo grosso a Mestre: il Gratta e Vinci vale 150mila euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento