Le indagini fanno luce sulla rissa nella golena del Piave: cinque denunce per rapina

L'episodio violento risale al 23 agosto. Sembrava una rissa, ma i carabinieri di San Donà hanno ricostruito una vicenda un po' diversa

Al termine delle indagini i carabinieri di San Donà di Piave hanno fatto luce su un episodio violento avvenuto il 23 agosto scorso nella golena del fiume Piave, al di sotto del ponte della Vittoria: quella che sembrava essere una rissa tra persone di origine centroafricana era, di fatto, una rapina. I vari accertamenti e le testimonianze hanno permesso di ricostruire nel dettaglio la vicenda, anche grazie al fatto che erano coinvolte persone già conosciute alle forze dell'ordine.

Quella sera tutto è iniziato da un incontro (apparentemente casuale) tra due ragazzi 22enni nigeriani e un gruppo formato da sei connazionali, tra i 24 e i 45 anni, alcuni con precedenti per spaccio e furti. Si sono incrociati nel parco fluviale, non distante dal chiringuito, e a quel punto i componenti del gruppo più numeroso hanno aggredito i due più giovani: li hanno malmenati e derubati dei loro cellulari e dei soldi, qualche decina di euro, fortunatamente senza provocare alle vittime ferite gravi. All'arrivo delle pattuglie, sul posto era rimasto solo uno dei due ragazzi aggrediti. L'altro si era allontanato, probabilmente perché anche lui ha qualche precedente e preferiva non avere a che fare con le forze dell'ordine. Nessuno di loro, comunque, ha richiesto le cure dell'ospedale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nelle settimane successive i carabinieri hanno individuato cinque dei sei autori del reato. Sono residenti a Musile di Piave, alcuni senza fissa dimora e, come detto, conosciuti nei giri della piccola criminalità. Nei loro confronti ora c'è una denuncia per rapina in concorso. Il movente sembrerebbe derivare - ma sono in corso ulteriori approfondimenti - dalla volontà del gruppo di imporsi tra i connazionali nella zona. Per uno di loro, un 32enne ritenuto particolarmente pericoloso, i carabinieri hanno proposto l'avviso orale del questore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Malore fatale, commerciante muore a 37 anni

  • Carri armati e scenari di guerra: l'esercito si addestra tra Jesolo e Venezia

  • Schianto sulla strada: morto un ragazzo di 18 anni a Veternigo

  • Coronavirus, bollettino di oggi: numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Coronavirus, il bollettino di stasera per Veneto e provincia di Venezia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento