rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Cronaca Mestre Centro / Via Piave

Aggressione in via Piave: ferito alla schiena chiede aiuto in farmacia

Mercoledì verso le 18 un'altra scena di violenza nel quartiere. Sangue a terra e colpo inferto nelle vicinanze, forse per un altro regolamento di conti fra stranieri. Polizia sul posto mentre i carabinieri intervengono ai giardini per un uomo a terra

Un uomo entra in una farmacia, è sofferente, chiede aiuto. Lo hanno colpito alla schiena. Sanguina mentre è in negozio, mentre una persona che è assieme a lui gli tiene premuta una mano tra le scapole per contenere l'emorragia. I farmacisti lo fanno sedere e chiamano subito l'ambulanza. È il racconto di un'altra aggressione avvenuta il via Piave mercoledì verso le 18. Il colpo d'arma da taglio doveva essere stato inferto poco prima, nei paraggi, magari a seguito di un altro regolamento di conti fra stranieri, per motivi legati allo spaccio, che in quest'area ormai sembra all'ordine del giorno.

«Lo abbiamo fatto sedere - racconta il personale della farmacia all'angolo con via Cavallotti - È stata chiamata l'ambulanza, non potendo noi intervenire neppure per la medicazione. L'uomo non ha mai perso conoscenza e ha continuato a parlare». C'era però diversa gente impaurita e preoccupata attorno. In poco tempo sul posto c'erano già un'automedica e un'ambulanza. Il ferito affidato ai sanitari è stato messo a sedere all'interno del mezzo dei soccorsi del 118 e poi proprio lì accanto si sono appostate le volanti della polizia di Stato, forse in attesa di poterlo interrogare. Se prima dell'arrivo dei poliziotti c'erano altri connazionali, probabilmente nigeriani, accanto all'uomo colpito alla schiena, all'arrivo degli agenti tutti si sono dileguati.

Contemporaneamente, dalla parte dei giardini di via Piave, accanto alla camionetta dei carabinieri si stava svolgendo un'altra scena preoccupante: almeno un'altra persona era riversa a terra apparentemente in gravi condizioni. Attorno a lei dei nordafricani che volevano avvicinarsi ma sono stati allontanati dai militari. Anche lì era atteso il Suem. Intanto il traffico, bloccato dai mezzi di soccorso e da quelli delle pattuglie delle forze di polizia, si è fermato in via Piave verso la stazione, formando code di mezzi in attesa proprio nell'ora di punta. Entrambi i feriti sono stati poi ricoverati per lesioni importanti, non in pericolo di vita, in Rianimazione all'Angelo di Mestre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione in via Piave: ferito alla schiena chiede aiuto in farmacia

VeneziaToday è in caricamento