rotate-mobile
Cronaca

Gli puntano la pistola contro, poi lo prendono a calci in faccia: arrestati 2 trentenni

I fatti risalgono ad una notte dello scorso Carnevale. I due aggressori avevano preso di mira un turista, per allontanarsi in fretta e furia con l'arrivo di un gruppo di passanti

L'avevano notato seduto a terra da solo, in una calle isolata. A quel punto, dopo essersi coperti il volto con i cappucci, lo avevano aggredito, puntandogli una pistola contro, per rubargli lo smartphone. Solo il sopraggiungere di un gruppo di passanti aveva dissuaso i malviventi, che si erano allontanati di tutta fretta, salvo essere identificati poco dopo grazie alla telecamere a circuito chiuso di zona. Nella mattinata di oggi, su disposizione del gip di Venezia, i carabinieri del Nucleo natanti di Venezia hanno portato in carcere uno dei due malviventi, entrambi di 30 anni, mentre per il "compare" è scattato il provvedimento degli arresti domiciliari.

I fatti risalgono allo scorso febbraio, in periodo di Carnevale. Durante una notte di festeggiamenti, due 30enni, entrambi con numerosi precedenti specifici alle spalle, si sono avvicinati alla vittima, coprendosi il volto, e gli hanno puntato contro la pistola per farsi consegnare lo smartphone. Il malcapitato, nonostante la paura e lo scontro impari, ha deciso di difendersi, scatenando però la reazione violenta dei rapinatori. Uno dei due si è avvicinato all'uomo, sferrandogli due calci al volto e "scarrellando" la pistola per incutergli timore. Poi, l'arrivo di alcuni passanti ha interrotto l'aggressione.

Il turista, di nazionalità straniera, ad aggressione finita, ha chiesto aiuto ai dipendenti di un'attività commerciale poco distante, che hanno lanciato l'allarme ai carabinieri di Venezia. A quel punto i militari hanno raccolto le testimonianze dei passanti, analizzato tabulati telefonici e visionato le registrazioni delle telecamere a circuito chiuso di zona per risalire in breve tempo ai responsabili. Ora, per uno dei due, si sono aperte le porte di Santa Maria Maggiore, mentre il secondo è finito ai domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli puntano la pistola contro, poi lo prendono a calci in faccia: arrestati 2 trentenni

VeneziaToday è in caricamento