menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In macchina nella zona vietata davanti alle scuole, minacce all'agente che li blocca

Brutta scena a San Donà di Piave di fronte ai ragazzi che uscivano al termine delle lezioni. I passanti sono intervenuti in sostegno del vigile. Solidarietà da parte del sindaco

Un episodio poco edificante proprio davanti agli occhi dei ragazzi che uscivano da scuola, con violente minacce rivolte a un agente di polizia locale che controllava la viabilità. È successo venerdì fatti al termine delle lezioni, di fronte alla cittadella scolastica di San Donà. Il vigile ricorda ai due occupanti di un'auto di grossa cilindrata, un'Audi Coupé, che lì non si può transitare: scena che in genere si risolve bonariamente, con delle scuse da parte dei trasgressori e il rispetto del divieto di accesso nell’area interdetta, stabilito proprio per garantire la sicurezza di alunni, genitori ed insegnanti.

Minacce a vigili e passanti

Non in questo caso: i due occupanti dell'auto, cittadini albanesi con precedenti per reati contro il patrimonio, hanno iniziato a inveire e offendere l'agente in maniera pesante, di fronte a studenti e genitori allibiti. È scattato il sostegno di alcuni cittadini, intervenuti in soccorso degli uomini in divisa. Anche contro di loro una scarica di minacce gravi. Il sindaco Andrea Cereser esprime la propria "vicinanza al vigile coinvolto in questo spiacevole episodio", ricordando che "di questa vicenda ciò che resta è la solidarietà spontanea dei cittadini verso la polizia locale, ed è la cosa che conta di più". Oltre che per minacce e oltraggio a pubblico ufficiale, uno dei due aggressori dovrà rispondere davanti all’autorità giudiziaria anche per essersi rifiutato di fornire le proprie generalità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento