La più cara d'Italia resta Venezia, nella laguna gli alberghi più costosi

Gli hotel del capoluogo veneto si "difendono" egregiamente anche su scala internazionale: terzi per il prezzo in Europa, quarti in tutto il mondo

Venezia è sempre più cara. Anche a fronte di un rialzo maggiore nelle altre città italiane, infatti, i prezzi degli alberghi lagunari restano i più alti d'Italia, e persino nel confronto con le città d'Europa e del mondo il capoluogo lagunare “dice la sua”, anche se non in senso positivo. Almeno per le tasche dei turisti. Secondo il “Price Radar” relativo al terzo trimestre del 2013 di Hrs, l’hotel solutions provider leader in Europa per i viaggi d’affari, infatti, Venezia (144,20 euro a notte), Bolzano (118,61 euro) e Milano (100,91 euro) hanno ormai conquistato – e consolidato – il podio delle città più care d’Italia. Quarto posto per la capitale Roma con un prezzo medio pari a 91,70 euro, in aumento del 5,28 rispetto allo stesso periodo del 2012.

NAZIONALE E MONDIALE - Aumenti dei prezzi diffuso in quasi tutte le principali mete turistiche italiane: Venezia (+12,23%), Milano (+2,63%), Torino (+14,87%), Palermo (+7,60%) e Napoli (+3,10%). Controtendenza, seppur di poco, Bolzano, Genova e Bologna che hanno registrato cali rispettivamente di 1,12%, 0.85% e 2,58%. La palma della più economica spetta a Napoli (74,41%), seguita da Palermo (74,42 euro) e Bologna (74,87 euro). Dando un’occhiata alle principali città europee, Venezia resta comunque sul podio, occupando il terzo posto: le più care sono Zurigo (151,53 euro), Londra (147,53 euro) e Copenaghen (137,64 euro). Ultime per costo a camera Budapest (71,44), Varsavia (70,99) e Praga (68,99). Per quanto riguarda i ribassi, si registrano flessioni nei prezzi di Zurigo (-2,93%), Mosca (-4,70%), Oslo (-1,29%), Helsinki (-2,67%), Istanbul (-6,96%), Vienna (-6,25%) e Varsavia (-5,91%). Le altre città in classifica registrano aumenti superiori alla media italiana con picchi, come nel caso di Copenaghen, che raggiungono il +9,29%. Più care anche Barcellona e Londra con +6,41% e +4,11%. Oggi dormire ad Amsterdam 128 euro mentre per una notte a Parigi o Stoccolma si spende rispettivamente 133,10 e 125,34 euro. Per quanto riguarda il resto del mondo, la capitale lagunare manca la terza posizione di poco: i primi tre gradini sono infatti occupati da New York con circa 186 euro a notte e con un rincaro rispetto allo stesso periodo del 2012 del 7,65, Sydney con 147,41 (-11,84%) euro e Singapore con 147 euro (5,23%). Fuori dai confini europei, le città che hanno registrato aumenti più elevati sono Las Vegas con +19,74% e Bangkok con con +15,43%. Si registra invece una tendenza al ribasso dei costi in quasi tutte le altre principali città presenti in classifica: Seoul (-17,78%), Mumbai (-18,49%), Shanghai – tra le più economiche al mondo (-10,54%) - e Città del Capo (-10,88%).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento