rotate-mobile
Cronaca Lido

Sopra il "buco" del Lido un albergo? Baratta: "Interessante, perché no"

L'idea lanciata dal sindaco Giorgio Orsoni martedì sera non trova porte chiuse dal presidente della Biennale, anzi: "Per quanto riguarda lo spazio del nuovo casinò lì ci vedo una piazza"

Un albergo privato con sale adatte ad attività congressuali e con utili posti letto per il Lido potrebbe essere l'edificio da far sorgere su quella metà del buco costruito per il nuovo Palazzo del cinema poi abbandonato per la presenza di amianto. Paolo Baratta, presidente della Biennale, non conferma e non smentisce. Anzi, dice "perché no?" facendo capire, intervistato dall'Ansa, che questa potrebbe essere proprio la soluzione giusta.

 

Anche perché, sottolinea ancora Baratta, "le risorse pubbliche della Mostra Internazionale d'arte cinematografica sono state e saranno impegnate nei prossimi anni per la ricollocazione degli spazi esistenti del Lido, anche nella prospettiva di dare una marcia credibile e di far capire come le risorse utilizzate diano i massimi risultati per ogni euro speso".

 

Per quanto riguarda lo spiazzo antistante il Casinò, dove il buco è stato già coperto e dove ora c'é uno spazio provvisorio con moquette grigia e blu con tanti posti ristoro, sedie e gazebo, il presidente pensa a una vera e propria piazza, "un progetto tutto da studiare che preveda alberi e verde". (ANSA)
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sopra il "buco" del Lido un albergo? Baratta: "Interessante, perché no"

VeneziaToday è in caricamento