menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un albero "subacqueo" con materiali riciclati in solidarietà alle comunità montane

È l'iniziativa della coop "Titoli Minori", che segue persone svantaggiate e con disabilità. L'opera è stata collocata nelle vicinanze del relitto Evdokia, a Chioggia

È stato portato sott'acqua e lì, sul fondale marino, resterà visibile e illuminato fino all'Epifania: è l'albero di Natale creato dalle persone in stato di svantaggio e con disabilità della cooperativa sociale "Titoli Minori", operante nelle zone di Chioggia e del Basso Polesine. Il laboratorio "A4Mani" ha impegnato i partecipanti per oltre un mese nella raccolta di legni e materiale di riciclo con l'obiettivo di dare forma, appunto, a un albero natalizio. Al resto ci ha pensato un gruppo di sub dell'associazione "Adriatic divers team", che ha portato l'opera sott'acqua, nelle vicinanze del relitto della nave Evdokia. Uno dei punti più frequentati dagli appassionati di immersione.

Il laboratorio creativo della coop, che opera sul territorio da ben 18 anni, è pensato per costruire percorsi di relazione e inclusione sociale attraverso la realizzazione di elementi d'arredo o piccoli manufatti ecologici. Quest'anno il pensiero dei ragazzi è stato rivolto alle comunità montane colpite dal forte maltempo di novembre: «Quest 'albero - spiegano - vuole essere un messaggio di serenità, solidarietà e vicinanza a quelle zone e ai loro abitanti».

WhatsApp Image 2018-12-20 at 15.14.24 (3)-2-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Veneto ancora in zona arancione, Confcommercio: «Siamo sconcertati»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento