menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alberto, il miranese che ha fatto strada in Oriente: italiano più noto in Corea, è cavaliere

A Mondi, 32enne, è stata conferita l'onoreficenza dell'Ordine della Stella in una cerimonia all'Ambasciata italiana in Corea lunedì. Il suo percorso nacque per caso, con un viaggio

Tutto era nato per caso, mai si sarebbe immaginato che quel volo verso l'Oriente, subito dopo la laurea, avrebbe potuto fare la sua fortuna. Alberto Mondi, 32enne di Mirano, si è ormai insediato in pianta stabile in Corea, da quando solo 23enne si era trasferito per fare esperienza e migliorare la propria conoscenza delle lingue orientali nelle quali si era laureato a Ca' Foscari. In 9 anni ne ha fatta di strada il ragazzotto di provincia: lo scorso anno è diventato vicepresidente della Camera di Commercio italiana in Corea, mentre lunedì (24 ottobre n.d.r.) è divenuto "cavaliere", ricevendo per mano dell'ambasciatore Marco Della Seta l'onoreficenza dell'Ordine della Stella "in favore del rafforzamento dei rapporti culturali tra l'Italia e la Corea e della promozione di una immagine estremamente positiva dell'Italia, favorendone la conoscenza in questo Paese”.

La cerimonia di premiazione si è tenuta nella sede dell'Ambasciata italiana, alla presenza di circa 100 ospiti appartenenti alle istituzioni italiane in Corea, tra cui l'Istituto di Cultura Italiana e l'Italian Tourism Agency, nonché dei propri famigliari, amici e colleghi. Si è trattatoo con ogni probabilità dell'apice di un percorso all'estero che lo sta vedendo sempre e comunque sulla cresta dell'onda, italiano più famoso in Corea.

IL SUO PERCORSO - Tutto ha inizio quando Mondi entra nel cast di "Non-Summit", programma televisivo in cui 11 stranieri discutono di attualità in coreano. La trasmissione è un successo enorme, viene seguita anche in Cina, Taiwan, Russia e Turchia: con momenti memorabili, come quello in cui Alberto si cimenta nell'imitazione in dialetto veneto di un gondoliere veneziano. Presto arrivano anche i contratti con grandi marchi, che lo chiamano per girare spot: Samsung, Nescafè e Sony, ma anche i cosmetici Clinique, una marca di pizza coreana e una agenzia di autonoleggio. Insomma, Alberto è diventato rapidamente un personaggio di grande successo.

Ma si è dato anche seriamente da fare, ed il successo non è dipeso solo da una bella faccia. Dopo uno stage in Ambasciata a Seul, infatti, ha frequentato per due anni corsi di economia all'Università Kangwon, e ha rivestito anche l'incarico di ricercatore al Korea Institute of Public Finance per un anno. Poi è arrivata la notorietà, e la crescita continua, in un percorso che ormai tutti conoscono.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

Caldo anomalo, temperature record per febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento