rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Cronaca San Donà di Piave / Via Nazario Sauro

Allarme Rc auto irregolari a San Donà, saranno più di 200 entro fine anno

Con la crisi il fenomeno è in aumento. Venerdì mattina il proprietario di una Citroen C5 uscendo dall'ospedale non troverà più l'auto, sequestrata

Il fenomeno non lo si scopre certo ora. Con la crisi economica, però, sembrano essere in aumento coloro che decidono di evitare di pagare l'assicurazione dell'auto o se ne dimenticano. In vari modi. Però qualcosa da esporre sul cruscotto serve. Per questo per eludere i controlli si scannerizza spesso e sovente un tagliando riempiendolo con date di fantasia.

Ed è quello che con ogni probabilità ha fatto il proprietario di una Citroen C5 che venerdì mattina ha parcheggiato nelle vicinanze dell'ospedale di San Donà. Al termine delle sue commissioni sanitarie, però, non troverà più l'auto in sosta. E' stata infatti sequestrata dagli agenti della polizia municipale in servizio di controllo in zona, i quali si sono insospettiti vedendo quel tagliando fasullo. L'ufficialità la si è avuta inserendo le credenziali della Rc Auto nel database della Ania, l'Associazione Nazionale delle Imprese Assicuratrici, da cui si è capito che il veicolo era già da qualche anno "scoperto". Nulla risultava e nulla c'era difatti.

Così il proprietario verrà denunciato e dovrà andarsi a riprendere l'auto in deposito. Non il primo quest'anno nel comune di San Donà. Nel 2013, infatti, sono già 190 i casi di Rc Auto non rinnovata o falsificata. Un fenomeno in aumento rispetto ai dodici mesi precedenti, quando vennero denunciati in 200.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme Rc auto irregolari a San Donà, saranno più di 200 entro fine anno

VeneziaToday è in caricamento