menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Isacco Pacchiani

Foto Isacco Pacchiani

Zaino incustodito ai piedi del Calatrava, scatta un nuovo allarme bomba a piazzale Roma

L'allerta verso le 15 di sabato sul versante della stazione ferroviaria di Santa Lucia. Zona messa in sicurezza per l'intervento degli artificieri. Il bagaglio è stato fatto brillare

Ennesimo allarme bomba a Venezia, presa d'assalto durante la splendida giornata di sabato. A un certo punto è stata concentrata l'attenzione, verso le 15, su uno zaino incustodito posizionato ai piedi del ponte di Calatrava, sul versante della stazione ferroviaria di Santa Lucia.

Sul posto si sono portate le forze dell'ordine, tra cui le pattuglie Sos dei carabinieri, addestrate in chiave antiterrorismo, che hanno messo in sicurezza l'area in attesa dell'arrivo degli artificieri della questura. L'intervento è stato anche dei carabinieri del radiomobile, con l'apporto della polizia, di una squadra del distaccamento di Venezia dei vigili del fuoco e del nucleo ambientale. Fino all'arrivo degli artificieri il transito in Canal Grande è stato in parte interdetto, quindi è possibile che ci siano stati dei ritardi agli imbarcaderi di piazzale Roma. La scena naturalmente davanti gli occhi di centinaia di passanti in transito a piazzale Roma che, per ovvi motivi, non sono potuti transitare vicino alla base del ponte fino al termine delle operazioni.

Alla fine gli artificieri della questura hanno deciso di usare le "maniere forti", facendo saltare lo zaino. Dopo il botto si è scoperto che all'interno non c'era alcunché di potenzialmente offensivo. C'erano alcuni indumenti ed effetti personali che dovrebbero permettere di identificare il proprierario del bagaglio. Tutto è tornato alla normalità poco dopo le 16.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento