menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Strano "congegno" a bordo della Carnival, scatta l'allarme bomba alla Fincantieri VD

Preoccupazione poco dopo le 16. A destare timore un pacchetto avvolto da alcuni cavi collegati all'interno del "colosso". Area del cantiere evacuata dalle forze dell'ordine per i rilievi

Allarme bomba. È scattato poco dopo le 16 di venerdì alla Fincantieri di Porto Marghera, tra l'apprensione generale. Sul posto in rapida successione si sono portati una squadra di artificieri e la polizia di Stato, con l'ausilio di almeno due squadre di vigili del fuoco. Intervenute anche tre ambulanze e due auto mediche delle squadre speciali, in caso si registrassero criticità. Segnale che il ritrovamento dell'involucro ha destato più di qualche sospetto all'inizio: era avvolto da alcuni cavi elettrici collegati, con tanto (pare) di un congegno simile a un salvavita. Abbastanza per indurre a evacuare il cantiere.

La segnalazione è giunta da alcuni operai che stavano lavorando a bordo della Carnival Horizon, il colosso varato lo scorso marzo, e che dovrà essere consegnato entro la fine di aprile 2018. Ad insospettire i lavoratori, all'interno della nave, un pacchetto con alcuni cavi elettrici collegati, un oggetto sconosciuto, che ha subito generato timore. C'erano dei tubi legati con del nastro adesivo e avvolti in alcuni cavi elettrici: in tutto e per tutto un possibile finto ordigno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come da prassi, è quindi scattato il protocollo di sicurezza, con l'area del cantiere (in cui lavorano 1.900 persone) sgomberata e posta in sicurezza per consentire i rilievi degli artificieri. Il cessato allarme è giunto più di un'ora più tardi, quando le pattuglie della polizia locale posizionate all'esterno dello stabilimento (che bloccavano chiunque cercasse di entrare assieme alle guardie della Civis) hanno rimosso i nastri e hanno decretato il via libera. Gli inquirenti stanno visionando le telecamere del cantiere per individuare chi possa essersi reso protagonista dell'azione. Sia che sia uno scherzo (di pessimo gusto), sia che si riveli qualcosa di più preoccupante. Il finto ordigno è stato posto sotto sequestro per ulteriori accertamenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento