Telefonata ai pompieri: "C'è una bomba in Tribunale", scatta l'allarme nella cittadella

L'allerta giovedì mattina a piazzale Roma. Qualcuno ha telefonato ai vigili del fuoco. Sul posto anche gli agenti di polizia e carabinieri per i controlli. Allarme rientrato alle 14

Qualcuno chiama i vigili del fuoco e dichiara che c'è una bomba in tribunale. Allarme nella mattinata di giovedì nella cittadella della giustizia di piazzale Roma, dove l'edificio per motivi di sicurezza è stato evacuato per permettere gli accertamenti del caso. Udienze sospese. Chi ha telefonato ai vigili del fuoco, infatti, non avrebbe parlato di un luogo specifico dove concentrare l'attenzione. Di conseguenza è stato necessario controllare corridoi, uffici e stanze di tutta la struttura. Solo verso le 14, appurato che non c'era alcun rischio reale, è stato dichiarato il cessato allarme.

Gli accertamenti hanno coinvolto anche la sede civile di Rialto, allo stesso modo interessata dai sopralluoghi delle forze dell'ordine. Ma la vicenda ha interessato anche le sedi della Corte d'Appello, del Tar e della Corte dei conti in pieno centro storico. Tutti palazzi distanti l'uno dall'altro. Polizia e carabinieri, secondo l'Ansa, sono intervenuti con le uniche due unità cinofile anti esplosivi a loro disposizione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La telefonata sarebbe stata molto breve e ha raggiunto la centrale operativa del 115 verso le 10.45. Sul posto, nel terminal automobilistico, si sono portate le forze dell'ordine (compresi gli artificieri della questura) e i vigili del fuoco, i quali sono entrati con almeno una squadra nella struttura per bonificare gli ambienti. Attenzione massima, trattandosi di luoghi sensibili. Chi ha contattato i pompieri avrebbe parlato genericamente di "materiale esplodente", senza fornire troppi dettagli. Dopo le verifiche la situazione è potuta tornare alla normalità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un nuovo mini focolaio di coronavirus in una casa di riposo di Mestre: anziano all'ospedale

  • Gli aggiornamenti sui casi di coronavirus

  • È stato inaugurato il bicipark di piazzale Roma

  • Gli aggiornamenti sul coronavirus in Veneto e provincia di Venezia

  • Si masturba affacciato alla finestra, denunciato

  • Sradicate tre colonne di un distributore di benzina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento